Sicilia, rifiuti : manca il piano , Ue blocca 179 mln per l’emergenza

Quasi 179 milioni di euro, destinati a fronteggiare l’emergenza ambientale in Sicilia, sono stati bloccati dalla Commissione europea perchè la Regione non si è ancora dotata di un efficace piano rifiuti. La notizia è uscita a margine del Comitato di Sorveglianza del Por Fesr che si è svolto ieri a Palermo. La Commissione ha comunicato il mancato soddisfacimento della Cexa (condizionalità ex ante settoriale ndr) a causa della carenza di un piano regionale di gestione dei rifiuti coerente con le previsioni della direttiva della Comunità europea, pertanto i pagamenti risultano sospesi.

Mancherebbero tra i 171 e i 218 milioni per raggiungere i target previsti dalla Commissione, pena l’avvio delle procedure di disimpegno.

Cateno De Luca, deputato regionale di Sicilia Vera, annuncia emendamenti al DDL in discussione all’ARS per facilitare l’utilizzo dei fondi UE, e commenta così: “ Speriamo che il Governatore Musumeci prenda atto seriamente del problema e la smetta di seguire gli uffici nel tentativo di far apparire ciò che non è. Per rendicontare all’UE la spesa dei fondi comunitari non servono artifici contabili, ma, appunto, spendere bene ed in modo produttivo quei fondi, altrimenti oltre 250 milioni di euro su circa 700 milioni complessivi potrebbero andare persi entro pochi mesi per mancato cofinanziamento da parte della Regione siciliana e per mancata capacità di rendicontazione della spesa a causa di carenza di liquidità. Per parte mia, proporrò la prossima settimana degli emendamenti al disegno di legge 46 che mirano a rendere più snelle le procedure per l’utilizzo dei fondi comunitari, ma è anche necessario – afferma – che la Regione si doti in tempi strettissimi di strumenti per accelerare la spesa produttiva e riveda i propri regolamenti sulle anticipazioni per poter concretizzare gli obiettivi di crescita e coesione sul territorio, piuttosto che ricorrere ad artifici contabili che rischiano solo di aggravare il problema.” (lecodelsud.it)

Share