Santa Marina : presentati progetti per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici

santa marina comune(Comunicato) Il Comune di Santa Marina Salina ha presentato in data odierna due progetti a valere sull’Azione 4.1.1 del PO-FESR 2014-2020 relativo all’efficientamento energetico degli edifici pubblici. Nello specifico i progetti riguardano l’immobile che ospita la locale Stazione dei Carabinieri e la Scuola Materna, per un valore totale di circa € 850.000.

“Abbiamo deciso di sfruttare questa opportunità per poter rendere efficienti dal punto di vista energetica i primi due edifici” dichiara il Sindaco Domenico Arabia “prevedendo  la sostituzione degli infissi, l’isolamento a cappotto delle pareti e dei solai, nuovi impianti di produzione dell’acqua calda e soprattutto due impianti fotovoltaici da 15 KWp per ogni edificio, che contribuiranno alla riduzione di immissioni di CO2 e dei consumi energetici dell’Ente, rendendoli di fatto autonomi”.

L’obiettivo dell’Amministrazione Arabia è procedere nel corso degli anni a venire alla sistemazione di tutti gli edifici pubblici e al loro efficientamento energetico, in linea con quanto previsto dal PAES (Piano d’Azione per l’energia Sostenibile) adottato dal Consiglio Comunale.

“Nel corso dell’ultimo anno ci siamo adoperati alacremente per programmare e progettare alcuni importanti  interventi come il rifacimento della rete idrica finanziata con 800.000 euro dal Ministero dell’Ambiente al fine di ridurre le perdite idriche ancora esistenti, e la progettazione definitiva della scuola elementare (1.380.000 euro) ammessa a finanziamento a valere sull’annualità 2018 della misura 10.7.1. del PO FESR” continua il Sindaco Arabia “oltre ad aver portato avanti la progettazione definitiva per il ripristino della funzionalità del porto commerciale ormai interdetto da molti anni, la cui elaborazione è in dirittura di arrivo, e i cui lavori, sono fiducioso, saranno appaltati nel corso del 2019”.

In aggiunta l’Amministrazione Comunale, secondo quanto previsto dalla Legge  n. 205 del 27 dicembre 2017(Legge di Bilancio 2018) entro il 20 settembre, ha richiesto al Ministero degli Interni i finanziamenti per la realizzazione di importanti interventi di messa in sicurezza del territorio tra cui la messa in sicurezza del Vallone Casella e del Vallone Batanà, la realizzazione del 2° lotto per il recupero e la salvaguardia del litorale tra Punta Lamie e Passo Megna, e Via Vittoria per un valore complessivo di oltre 4.800.000 euro. Per quanto riguarda i lavori di protezione dell’abitato di Lingua previsti nel tratto compreso tra il Nero e il Faro di  Punta Lingua, opera già finanziata,  il progetto è nelle fasi conclusive delle procedure di Valutazione Ambientale presso l’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente.

Nei prossimi giorni saranno aperti due cantieri sul territorio comunale: uno a Lingua per il recupero e riqualificazione del tessuto urbano a monte del lungomare Garibaldi, mediante il recupero di un immobile nel quale sorgeranno un punto informativo e i servizi igienici nonché di tutta l’area circostante, e l’altro a Santa Marina Salina per il posizionamento di un tratto di rete idrica in località Serro dell’Acqua.

 

Share