Tarnav collegamenti veloci

Rosa su carenza idrica e punture di zecca

Riceviamo da Giovanni Rosa e pubblichiamo:

Egr. Direttore

sui notiziari locali due problematiche estive in successione…acqua e sanità…proposte alla evidenza del maggiore responsabile sanitario…il Sign Sindaco.

Ufficio idrico e decesso sospetto da puntura di zecca.

Si trascurano le diatribe politiche per sedersi su una poltrona …per evidenziare che…l’acqua è una risorsa da consumare con rispetto e la enorme calura che è in corso condiziona la morte di molti animali selvatici e occorre una particolare attività di controllo da parte di vigili sanitari per una regolare disinfestazione.

Per quanto riguarda lo spreco di risorse idriche , non ci rimane da attendere che la protesta..tipo Conti, si allarghi.

Riguardo al fatto riportato dalla cronaca ,ci preme sottolineare il fatto che da giorni su tutta l’isola ci si imbatte nel classico fetore di organismi in putrefazione non ultime le raccolte di “monnezza” sparse qua e là a godimento del turista.

Il sospetto che il decesso sia avvenuto da puntura di zecca è compatibile in quanto la tossina detta “cadaverina” sia stata inoculata da un insetto depositatosi in precedenza sul cadavere di un animale o su un RIFIUTO ABBANDONATO in putrefazione e non sottoposto a disinfestazione da parte di VIGILI SANITARI opportunamente incaricati.

Siamo all’inizio della stagione……..vediamo di provvedere alla bisogna…grazie

Giovanni Rosa

( Puntualizziamo che il decesso per puntura di zecca è solo una ipotesi; resta da verificare, inoltre, se il turista svizzero sia stato punto a Stromboli. P.P.)

Share