Tarnav collegamenti veloci

Rigopiano e dintorni: le vacanze alle Eolie continuano

rigopiano a lipari

Comunicato Aipf

Il secondo gruppo ospitato alle Eolie ha lasciato le isole ieri pomeriggio a bordo della nave Siremar per rientrare in Abruzzo. Si è trattato dei parenti delle vittime dell’elisoccorso tragicamente caduto a Campo Felice e gli psicologi che per primi hanno prestato assistenza alle vittime della tragedia.

L’iniziativa è stata lanciata dal Chairman dell’Aeolian Islands Preservation Fund Luca Del Bono lo scorso febbraio ed è stata accolta calorosamente alle Isole Eolie e ha già visto la partecipazione di moltissimi, fra strutture e semplici cittadini, per accogliere queste persone alle Isole Eolie.

Ancora una volta le Isole Eolie e gli eoliani dimostrano generosità e accoglienza squisita. In particolare, per questo secondo gruppo sono stati coinvolti e si ringraziano gli hotel Aktea, Villa Enrica, Residence La Giara ed Enzo il Negro e i ristoranti Eden Food, Trattoria del Vicolo, Villa Liberty, Il Gabbiano, l’Anfora e il Bar La Precchia.

Hanno partecipato anche Stromboli a piedi e Hotel Pedra di Max Cincotta, che ha accompagnato alcuni degli ospiti alla scoperta di Iddu, coinvolgendo Paolo Sforza. Si ringraziano La Paloma, il Gruppo Orione di Canta la Notte e la Regina dei mari per le escursioni offerte gratuitamente.

I nostri ospiti hanno anche fatto un’escursione sull’Isola di Salina, grazie allo splendido supporto di Paolo Benforte e della Associazione Salina Per Tutti che ha coinvolto Rent Bongiorno, Azienda Vinicola Virgona e il Bar Da Alfredo.
Anche il Museo Bernabò Brea di Lipari ha nuovamente partecipato all’iniziativa e si ringraziano la Dott.ssa Mastelloni, e Giuseppe Lumia.

Arriveranno domani invece il gruppo Protezione Civile Mondovì e i Tecnici CNSAS del Soccorso Alpino: sarà la prima volta per gli Alpini alle Isole Eolie e speriamo che la loro allegria incontri quella Eoliana.

Il viaggio avverrà sempre grazie alla speciale generosità di Trenitalia(Gruppo FS), Siremar Navi e Liberty Lines, che consente gli spostamenti interni, e all’Agenzia Le Isole D’Italia compagnie che continuano a dimostrare la loro adesione preziosa a questa iniziativa unica e che stanno garantendo un’organizzazione impeccabile.

Nei giorni scorsi l’Ufficio Stampa del CNSAS ha emesso il seguente comunicato che vogliamo riportare di seguito e condividere:

Ci sono gesti di attenzione e stima che restano nel cuore. E’ il caso della decisione dell’ “Aeolian Island Preservation Fund”,  un’ importante fondazione nata nel 2015 con l’idea di proteggere le bellezze naturali eoliane. Il presidente Luca De Bono e tutto lo staff ha deciso di ospitare nelle Isole Eolie i soccorritori abruzzesi del CNSAS che hanno operato durante i difficili giorni dell’emergenza neve – e della valanga di Rigopiano – del gennaio scorso. Non solo. Hanno voluto nelle isole anche i familiari dell’equipaggio CNSAS dell’elicottero precipitato a Campo Felice il 24 gennaio. Una fitta rete di imprenditori, strutture ricettive e turistiche delle Isole Eolie ha accolto il progetto con entusiasmo. Un gesto di grande stima e riconoscenza nei confronti del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Un sentire sociale nei confronti dei team di soccorso che – ben radicato nei paesi anglosassoni – in Italia non ha avuto precedenti.
All’ Aeolian Island Preservation Fund e a tutte le – lasciatecelo dire, fantastiche – Isole Eolie un profondo ringraziamento.”
Walter Milan – Responsabile nazionale Comunicazione CNSAS

Queste parole ci riempiono di orgoglio e di gioia.
L’appuntamento è per domani mattina al porto di Lipari per l’arrivo dei nostri angeli della neve.
La nostra responsabile Rosi Mollica e il Corpo della Protezione Civile accoglieranno al porto i nuovi arrivi.

Share