Rifiuti, il Sindaco non ci sta : “Loveral paghi immediatamente il personale”

Nota pepata del primo cittadino che punzecchia la Uiltrasporti sulla convocazione delle assemblee in piena stagione e sulla scarsa importanza data alle somme dovute agli operatori dall ditta

Il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni

Il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni

Leggo sugli organi di stampa la nota di UITRASPORTI (di cui ero tra l’altro già a conoscenza , poiché la stessa mi era stata personalmente inviata) con cui si comunica che sono stati indetti altri 2 gg di parziale saspensione nel corso dei quali è stata convocata un’ assemblea di due ore per turno, in cui gli operatori della N U si asterranno dal servizio.
Questi ulteriori due giorni fanno si che negli ultimi 10 gg sono state indette ben 5 assemblee, praticamente un giorno si ed uno no, con evidenti conseguenze sulla qualità del servizio prestato.
A tal proposito ho già inviato nota a tutte le parti interessate chiedendo di non interrompere ulteriormente il servizio e diffidando la ditta Loveral ad eseguire immediatamente i pagamenti dovuti al personale, anche perché il ritardo, vero o presunto, delle somme dovute dal Comune di Lipari, non giustifica il mancato pagamento degli stipendi al personale impiegato in un servizio di pubblica utilità, che condiziona anche la tenuta delle condizioni igienico-sanitarie del territorio.

Nello specifico il Comune di Lipari ha già emesso mandati a favore della Loveral per più di 300.000,00 euro e sta solo attendendo la conferma del loro buon esito non per una mancanza del Comune, ma per un blocco verificatosi nel nuovo sistema di pagamento in vigore da gg 1 di luglio 2018 che ha condizionato tutti i pagamenti del Comune e non solo quelli indirizzati alla Loveral.
Nella stessa nota protocollata oggi si convocano le parti. Stupisce però (a dire il vero non stupisce affatto) che tra i punti all’ordine del giorno di una protesta così condizionante e condotta tra fine luglio e i primi di agostano non vi siano i ritardati pagamenti che sono al secondo punto della missiva ma l’adeguamento del contratto di lavoro ed il riconoscimento di una diversa classificazione di parte del personale.
Mi lascia perplesso inoltre, l’accusa che mi viene rivolta di aver un atteggiamento “poliziesco”, termine che io non considero negativo, sia per il fatto che sottintende il modo di operare di una forza dell’ordine che gode di tutto il mio rispetto , sia perché ritengo di aver giustamente attivato ogni struttura di controllo, compresa la Polizia Municipale, oltre che la SRR e gli uffici competenti, per verificare puntualmente la qualità del servizio prestato e i mezzi utilizzati in conseguenza degli evidenti disservizi degli ultimi giorni.
Il Sindaco

Share