TARNAV - gif Natale

Rifiuti e disservizi a luglio pagati regolarmente: Lorizio e Fonti interrogano il Sindaco

Lipari – Interrogazione dei consiglieri Giusy Lorizio e Gesuele Fonti tra gli altri , al Sindaco di Lipari, all’Assessore Ecologia

oggetto: interrogazione URGENTE a risposta scritta.

I sottoscritti consiglieri comunali Giuseppina Lorizio e Gesuele Fonti
PREMESSO CHE, in data 4 luglio 2017 con interrogazione n. 1/2017 prot. 2/2017 trasmessa Via Pec al Signor Sindaco del Comune di Lipari, al Segretario Comunale e, per conoscenza al Signor Presidente del Consiglio Comunale e ai Capi Gruppo Consiliari, a seguito di numerosissime segnalazione e avendo constatato personalmente tutta una serie di disservizi si interrogava il Signor Sindaco di Lipari per conoscere:
 Quali sono le cause per cui il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, differenziati, il lavaggio dei cassonetti e lo spazzamento delle strade ed eventuali servizi accessori, non vengono eseguiti in modo confacente al pubblico interesse in tutto il territorio del Comune di Lipari, isole minori e frazioni comprese.
Inoltre si chiedeva:
di avere inviato nel più breve tempo possibile agli indirizzi P.E.C. predisposti per i consiglieri comunali i seguenti atti, indispensabili al fine di esercitare attività di controllo, e precisamente:
 Copia del contratto sottoscritto con l’impresa affidataria relativo al servizio di cui sopra;
 Copia del piano di intervento con il quale vengono indicati, nessuno escluso, i servizi da eseguire previsti nel bando di gara e affidati all’impresa, ed ogni altra notizia utile.
Orbene, ad oggi, l’organo politico a distanza di oltre due mesi dall’invio della interrogazione non ha ritenuto di rispondere allo scrivente gruppo consiliare, mentre, il Segretario Generale ha fornito tutta la documentazione richiesta dalla quale si evince un discrasia fra i servizi che l’impresa esecutrice si era impegnata ad eseguire in sede di gara e quelli effettivamente eseguiti, tanto che, in data 4 settembre 2017 con nota prot. n. 26/2017, inviata al Signor Sindaco, al Segretario Comunale, al Signor presidente del Consiglio e ai Capi Gruppo Consiliari si chiedeva:

 Che venga data entro e non oltre 10 giorni dal ricevimento della presente, compita risposta alla nostra interrogazione n. 1/2017 del giorno 4/7/2017, e precisamente, “Quali sono le cause per cui il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, differenziati, il lavaggio dei cassonetti e lo spazzamento delle strade ed eventuali servizi accessori, non vengono eseguiti in modo confacente al pubblico interesse in tutto il territorio del Comune di Lipari, isole minori e frazioni comprese”.
 Avendo preso visione del piano di intervento dell’impresa affidataria del servizio, che alla presente si allega per farne parte integrante e sostanziale, si chiede di avere comunicato con immediatezza, i motivi per cui l’Amministrazione non ha preteso dall’impresa la piena attuazione di quanto dichiarato nella predetta relazione e posto a base d’asta;
 Dovendo l’ente procedere a liquidare all’impresa le spettanze relative ai mesi di servizio eseguito, si chiede di avere comunicato le modalità con le quali si procederà a liquidare, con particolare riferimento agli art. 11 e 13 del capitolato di appalto.
Ma nonostante ciò, ad oggi nessuna risposta.
Nel mentre, nonostante i lapalissiani disservizi, d’altronde solo chi non voleva vedere non vedeva, con determina del Dirigente del 3° Settore del Comune di Lipari n. 158 pubblicata all’albo on line del Comune di Lipari al n. 2229 ha liquidato all’impresa esecutrice del servizio l’intero budget relativo al mese di luglio 2017, senza che nessuno abbia attestato la regolare esecuzione del servizio basandosi il pagamento solo sulla presa d’atto “che non sono pervenute segnalazioni in merito allo svolgimento del servizio”.
Inoltre, con determina del capo area n. 132 del 15 settembre 2017 è stato integrato l’impegno di spesa a favore dell’impresa esecutrice del servizio a seguito di atto di indirizzo dell’assessore al ramo, per un importo complessivo di € 34.474,56 al fine di poter garantire il servizio fino al 30 settembre 2017.
Pertanto, non si comprende come sia possibile che sia stato pagato il servizio relativo al mese di luglio 2017 senza l’applicazione di nessuna penale per i disservizi resi che hanno causato un danno di immagine irreparabile per la nostra comunità, e allo stesso tempo integrare (extra budget) con le risorse pagate da noi utenti, al fine di “garantire una migliore qualità del servizio (a settembre) di raccolta e spazzamento rifiuti”, proseguendo il servizio fino al 30 settembre 2017 come per l’alta stagione, senza indicare nello specifico i servizi da eseguire, il personale e mezzi da impiegare e relativo monte ore.
Stante quanto sopra, richiamate le precedenti di pari oggetto che alla presente devono intendersi richiamate integralmente per farne parte integrante e sostanziale, con la presente, si interroga il Signor Sindaco del Comune di Lipari per conoscere:
 Se esiste l’attestazione da parte dell’ufficio del comune sulla regolarità e congruità delle prestazioni fornite, applicando eventuali penali, cosi come previsto dall’art. 11 del capitolato speciale di appalto;
 Quale ufficio comunale effettua i controlli relativamente a tutti i servizi di raccolta spazzamento e trasporto a destino dei rifiuti.
La presente riveste carattere di urgenza per la quale si chiede risposta nei termini di cui all’art.27 della L.R. 26/8/1992 n. 7, in ogni caso, questo gruppo consiliare si riserva ogni azione a tutele dei propria amministrati.
Infine, si Invita il Signor Sindaco/Presidente del Consiglio a voler trasmettere la presente agli organi preposti al fine di accertare eventuali responsabilità nella condotta posta in essere dai soggetti interessati a vario titolo.

________________________ _________________________
Giuseppina Lorizio

Gesuele Fonti

ginnastica-posturale

Share