Presentato ” La poesia eoliana”, ultimo libro di Italo Toni

47200939_342723773194433_3617943543772872704_n

(Comunicato) Si è svolta sabato, primo dicembre, la presentazione del 19° libro di Italo Toni dal titolo: “La poesia Eoliana”. In un bellissimo clima ormai quasi natalizio e nella magica atmosfera dell’agriturismo Tivoli dove, ogni anno, puntualmente, si svolge la prima presentazione, si è aperta la serata con numerosi ospiti curiosi di conoscere la nuova opera di Toni. Il primo a prendere parola è stato l’avvocato Onofrio Natoli, caro amico dell’autore, che ha parlato di Italo come una persona umile, aperta verso gli altri e le problematiche sociali, sottolineando uno dei suoi maggiori pregi, ossia la trasparenza.

Ha proseguito il giornalista Antonio Brundu che parlando di questo nuovo libro ha detto che ciò che colpisce maggiormente in queste poesie, è che l’autore ha saputo cogliere, saggiamente, aspetti della realtà che ci sta attorno e li ha tradotti, evidenziandoli con la mente e con il cuore, in parole, termini, ed espressioni che lasciano una traccia indelebile nel nostro animo proteso verso i sentimenti più puri. Subito dopo la studentessa Mariagrazia Natoli  ha letto una poesia di Italo ed ha analizzato il libro affermando che ogni poesia è lineare nella sua stesura, ha una forte valenza morale e possiede un significato profondo.

Presente alla serata anche l’assessore alla cultura Tiziana De Luca che ha ringraziato l’autore per i suoi testi che divulgano il nostro dialetto, la nostra cultura e che sono un fiore all’occhiello per tutti gli eoliani e per il Comune di Lipari. Inoltre, il Vice presidente Pro Loco di Lipari, Bartolomeo Favaloro ha sottolineato quanto siano importanti le opere di Italo che fanno conoscere le nostre isole in tutto il mondo e ha ricordato l’importante traguardo raggiunto l’anno precedente partecipando al concorso “salva la tua lingua locale” dove l’autore e quindi anche il Comune hanno ricevuto un premio di menzione speciale (come ha poi aggiunto anche lo stesso Antonio Casilli) e che questo costituisce un onore per tutti noi.

Ha preso la parola anche il Presidente del consiglio comunale Giacomo Biviano, utilizzando parole di grande apprezzamento per gli scritti di Italo che segue da anni e ha evidenziato quanto sia importante che le istituzioni siano presenti a questi eventi e vicine a chi contribuisce in maniera fondamentale a far permanere la nostra cultura non soltanto nel presente ma soprattutto per il futuro poiché ciò che resta scritto costituisce informazioni preziose che devono essere tramandate  e conservate poiché rappresentano la nostra storia, la nostra identità. Ha quindi dato la sua disponibilità per organizzare una presentazione nella sala del consiglio comunale.

Anche la figlia Catia Toni ha voluto esprimere un pensiero soffermandosi sul valore della poesia e del dialetto, connubio perfetto. Parlando del dialetto ha detto che esso è un chiaro segno che ci dice che apparteniamo ad un certo tempo, ad un certo luogo e che ci identifica.

Ha concluso la serata Italo Toni parlando della sua passione: la scrittura, dicendo che quando scrive trova la sua serenità ed è come se entrasse in un’altra dimensione che lo isola dal resto e dal futile e le parole gli si proiettano davanti al foglio facendolo sentire leggero. Ci ha poi comunicato in anteprima che nell’anno entrante i suoi libri verranno presentati in vari licei della Sicilia, nonché della Toscana e della Francia. La serata è proseguita con un rinfresco offerto dall’agriturismo Tivoli.

 

 

Share