Tarnav collegamenti veloci

Pescatori eoliani in sofferenza : è nuovamente protesta

pesca protesta

MARTEDI’ 13 GIUGNO 2017 -LIPARI
I PESCATORI MANIFESTERANNO IL GRAVE STATO DI SOFFERENZA DELLA PESCA NELLE EOLIE

I pescatori delle Eolie chiedono l’approvazione della proposta di modifica del Piano di Gestione della pesca nelle Eolie presentato al MIPAF il 17 maggio 2017.
I Pescatori delle Eolie chiedono che lo sfruttamento delle risorse ittiche localizzate nelle isole Eolie deve dipendere da regole locali e non da un Ente amministrativo distante.
I pescatori delle Eolie intendono sviluppare un sistema di autoregolamentazione per evitare un approccio predatorio a una risorsa divenuta scarsa e per gli stessi in tutta evidenza fondamentale.

I pescatori delle Eolie chiedono che regole sorte localmente possono meglio incoraggiare la fiducia e la reciprocità e adattarsi a usanze e tradizioni locali.

pesca crisi

I pescatori chiedono di continuare l’attività della pesca così come esercitata nelle Isole Eolie da oltre 150 anni: circa l’80%,delle proprie imbarcazioni nel periodo Aprile / Luglio, nella cattura in superficie dei grandi pelagici migratori (tonno, pesce spada, palamite, alalunga) e per la restante percentuale della marineria nella pesca del totano e delle altre specie pregiate (aragoste, cernie, scorfani, ecc….) e non si è mai registrata una carenza di quantitativi.

Che il sovra sfruttamento, non è dipeso dalla piccola pesca costiera locale, bensì operato da una pesca industriale incontrollata, nel Mediterraneo, che ha determinato una sofferenza delle specie pelagiche migratorie tanto da attivare misure generalizzate di contenimento dello sforzo di pesca, che non hanno tenuto conto della piccola pesca locale artigianale.

Lo stesso Parlamento Europeo ha raccomandato alle Commissioni ed al Consiglio di adottare misure a sostegno della piccola pesca artigianale: “lettera O.” considerando che la pesca artigianale, costiera e tradizionale è rispettosa dell’ambiente e costituisce il fondamento economico per la conservazione, lo sviluppo e l’occupazione delle comunità
costiere insulari.”

Anche la “Conference ministérielle sur la durabilité de la pèche en Mediterranée” tenutasi a Malta il 30 marzo 2017 che al p.7 ha raccomandato di garantire alle popolazioni costiere i migliori modi di assistenza e contribuire alla loro stabilizzazione”.
Lipari, 31 Maggio 2017 CO.GE.PA. Isole Eolie

Share