Tarnav collegamenti veloci

PD: la manfrina pre-elettorale continua…

Riceviamo da Luca Chiofalo e pubblichiamo

Checchè ne dica Laccoto, o qualunque altro leader regionale o nazionale che si presenta a Lipari una volta all’anno a sancire accordi e a serrare le fila dei propri accoliti, nella partita giocata per le prossime amministrative ha vinto il Sindaco e la sua fedele cerchia, ma ha sicuramente perso il paese, al quale viene proposta una ‘minestra riscaldata’ che non ne migliorerà la situazione ed ovviamente anche il Pd, inteso come partito aggregante, aperto e trainante, quello che in definitiva dovrebbe essere e non è.

I motivi sono semplici da spiegare.

Considerata la potenziale forza elettorale del partito (grazie, bisogna riconoscerlo, soprattutto al consenso di Orto e qualche altro) ed al fatto di essere il pilastro della coalizione Giorgianni, il Pd poteva in quest’occasione ottenere, nell’interesse del paese e della crescita del partito, qualunque cosa. Rappresentanza più ampia in lista e soprattutto punti qualificanti nel programma politico-amministrativo.

Un Pd unito, con un’idea compiuta di paese e con una visione di prospettiva avrebbe potuto allargare i propri spazi di manovra e presentarsi al paese con una proposta identitaria e caratterizzante, integrando un programma insipido e timido (quello del sindaco) fatto per tenere insieme forze politiche che definire troppo eterogenee è un eufemismo.

Invece, nulla di tutto ciò. Solo disarmata e disarmante accettazione delle indicazioni del primo cittadino uscente.

Non sono stati 5 anni brillanti quelli trascorsi, temo, in caso di riconferma, non lo saranno neanche i prossimi… ed a pagare il prezzo sarà il paese e la credibilità del Pd dinnanzi agli Eoliani.

A volare così basso si rischia lo schianto e si alimenta la diffidenza e la disaffezione dei cittadini per partiti e istituzioni.

In ultimo, un appello alla distensione: nessuno ne faccia una questione personale, restiamo ‘amici’, questa è politica…  per chi ne capisce qualcosa.

CORDIALMENTE

Luca Chiofalo

Share