Parco delle Eolie, Pecoraro Scanio : “e’ legge, bisogna soltanto applicarla”

La nomina del sindaco di Pantelleria, Salvatore Gabriele, a presidente del Parco nazionale ” Isola di Pantelleria” rispolvera la concreta istituzione degli altri parchi nazionali in Sicilia previsti la Legge finanziaria 2008 che sono quelli delle Eolie, delle Egadi e litorale trapanese e dei Monti Iblei.

In una intervista concessa a balarm.it , l’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio , promotore di quella norma, ha ricordato che «quei parchi sono previsti dalla legge, quindi vanno fatti». «Sia per le Eolie che per le Egadi e litorale trapanese- ha spiegato- le difficoltà sono solo di livello politico-amministrativo. Tutti problemi facilmente risolvibili in entrambi i casi, basta volerlo. Il Parco nazionale delle Eolie lo ritengo di particolare importanza perché l’arcipelago è già riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO; l’istituzione dell’area protetta rafforzerebbe la tutela della zona e dunque la sicurezza di mantenere il prestigioso riconoscimento (che in passato si è rischiato di perdere)».

Pecoraro Scanio, oggi presidente della Fondazione Univerde, ha anche ricordato che “dieci anni fa, le tre amministrazioni comunali di Salina erano piuttosto favorevoli all’istituzione del parco, a differenza del comune di Lipari. Bisognerebbe capire qual è oggi l’intenzione degli enti locali. Mi auguro vivamente che anche i tre restanti parchi siciliani possano essere presto istituiti. Tutto dipenderà dalla buona volontà dell’attuale amministrazione regionale e del Governo Italiano – conclude – Del resto si tratta solo di applicare le leggi esistenti, cosa che in Italia spesso diventa un atto rivoluzionario, come so bene per esperienza personale».

tarnav 2018 15%

caronte-new

liberty ban

Share