Niutta ricorda l’opera dei massoni confinati a Lipari per la libertà

di Giancarlo Niutta

torregianiIl 23 aprile 1937 il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Domizio Torrigiani venne arrestato dai fascisti è tradotto al confino a Lipari. Le idee costituzionali di libertà a fondamento della Repubblica e la rinascita della democrazia partirono anche dalle Eolie e dal sacrificio di tanti fratelli liberi muratori che in tutta Italia col sangue pagarono il loro credo di laica uguaglianza e solidarietà.

A Lipari i massoni confinati diedero istruzione e pluralità di pensiero assumendosene il rischio. Insieme ai rappresentanti della Chiesa organizzarono una minirivolta dimostrando ancora una volta che il massone non “tremola”… Poi, per chi lo avesse dimenticato, diedero impulso e fondamenti alla Costituzione della Repubblica. Il preconcetto e il pregiudizio non pagano mai. Le azioni quotidiane qualificano un uomo e le sue idee. Orgogliosamente.

Share