Tarnav collegamenti veloci

Migranti trasferiti a Messina ma i controlli dove sono ?

migranti

la barca sequestrata

La barca sequestrata

Lipari- Sei giorni di navigazione con partenza dalla Turchia. Forse, con lo stesso caicco utilizzato a settembre e 5-6 mila euro ( secondo la versione di uno di essi) pagati per un viaggio relativamente tranquillo. Nel senso che la barca, con 119 migranti a bordo ( sessanta soltanto i bambini, alcuni di pochi mesi) è giunta tranquillamente alle Eolie, nella zona sottostante San Calogero dove l’equipaggio l’ha abbandonata, con tutti gli uomini, le donne i bambini, prima di darsi alla fuga con un gommone. I migranti , che stanno fortunatamente tutti bene dopo le prime sommarie visite dei medici della Croce Rossa e del 118, trasferiti a Porto Pignataro, dopo essere stati rifocillati, alle 10,50 con la motonave Aliante , scortata da una vedetta della Guardia di Finanza, sono stati trasportati a Messina ( il video)

Individuati e trasferiti anche coloro che giravano, dall’alba, per Lipari. Anche stavolta, lo ribadiamo, encomiabile la macchina dei soccorsi e dell’assistenza ma si indaghi fino in fondo perchè quanto è accaduto, per la seconda volta nel giro di un mese, ha dell’incredibile. Quali controlli ? E ci sono dei basisti ?

D’Anieri & C. : le offerte fino al 18 ottobre

IMG_20171014_092840

IMG_20171014_092904

IMG_20171014_092918

IMG_20171014_093156

IMG_20171014_094257

IMG_20171014_093258

i migranti a porto pignataro

i migranti a porto pignataro

 

 

IMG_20171014_094434IMG_20171014_094422

la barca sequestrata

la barca sequestrata

????????????????

Share