Maltrattamenti in famiglia : liparese condannato a cinque anni

tribunale barcellonaIl Tribunale penale di Barcellona Pozzo di Gotto in composizione monocratica, giudice dott. Antonino Orifici,ha condannato A.D.G. , 54 anni, di Lipari, a quattro di reclusione, oltre che al pagamento delle spese processuali e all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Doveva rispondere di maltrattamenti in famiglia, nello specifico nei confronti della coniuge separata  e della figlia maggiore,  alla presenza della figlia minore di anni 12.
L’imputato era anche accusato di aver compiuto in danno della moglie separata ripetute minacce di morte, vessazioni, intimidazioni, pedinamenti, appostamenti, e nei confronti di una delle figlie una condotta di violenza fisica.

La moglie si è costituita parte civile nello stesso processo, con la difesa e l’assistenza degli avvocati Antonella D’Agata e Giovanna D’Agata di Lipari, ottenendo il riconoscimento del diritto alla liquidazione dei patiti danni, da quantificare in separato giudizio civile.

“Si tratta – hanno affermato i legali – di una sentenza molto significativa e di innegabile utilità, sia ai fini della correzione del condannato, sia in rapporto al contesto sociale in cui i fatti sono avvenuti, cioè in funzione di monito a coloro che si fanno autori di condotte criminose ai danni della donna e della famiglia, nel contesto territoriale di Lipari e delle Isole Eolie tutte.  Il giudice ha inteso così accogliere le tesi della difesa della moglie, promuovendo un messaggio forte di ‘stop’ a ogni forma di violenza di genere, e non solo a quella di tipo fisico”.

 

Share