Lipari, XXXVI edizione di “Un Mare di Cinema” con il concorso CinemAmbiente junior

Festival del Cinema delle isole Eolie
UN MARE DI CINEMA – XXXVI
Sezione Ambiente

ll Festival del cinema delle isole Eolie “Un mare di Cinema” organizza il concorso CinemAmbiente Junior, una competizione di cortometraggi a tema ambientale della durata massima di 10 minuti, realizzati dagli studenti delle scuole eoliane di ogni ordine e grado (scuola Primaria, scuola Secondaria di I grado e scuola Secondaria di II grado).

REGOLAMENTO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

ORGANIZZATORI
CinemAmbiente Junior è organizzato dal Festival “Un mare di Cinema” con il sostegno del Comune di Lipari e della Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo -Ufficio speciale per il Cinema e l’audiovisivo.
CinemAmbiente Junior è un’iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema a Scuola.
OBIETTIVI
CinemAmbiente Junior si propone di sensibilizzare i giovani sui temi ambientali, oggi più che mai di scottante attualità, e di promuovere comportamenti ecosostenibili stimolando la curiosità, la riflessione e le competenze tecnico-artistiche degli studenti attraverso l’elaborazione creativa e originale di un cortometraggio.
Obiettivi principali:
a) sviluppare nei giovani la sensibilità e il pensiero critico, la capacità d’osservazione e la creatività;
b) avvicinare i giovani alle tematiche ambientali;
c) suscitare partecipazione nei confronti del patrimonio ambientale nazionale e più in generale del pianeta Terra;
d) sviluppare le competenze comunicative e la capacità di collaborare in vista della realizzazione di un progetto condiviso;
e) stimolare la creazione di nuove forme di comunicazione ambientale attraverso l’uso dei linguaggi audiovisivi;
f) salvaguardare il patrimonio ambientale delle isole Eolie;
g) evidenziare gli aspetti nocivi dello smaltimento della plastica con particolare attenzione all’eco sistema marino e costiero.
OGGETTO DEL CONCORSO
Il tema del concorso è l’Ambiente, inteso nel senso più ampio possibile, comprendendo tutti quegli aspetti che determinano lo stile di vita dell’uomo di oggi (mobilità e inquinamento, green economy e consumismo, gestione e riduzione dei rifiuti, questione energetica, differenti possibilità di sviluppo economico, biodiversità, cambiamenti climatici, ecc.) così da offrire agli studenti la possibilità di rappresentare i problemi ambientali che sentono loro più vicini.

SEZIONI
CinemAmbiente Junior è articolato in tre sezioni: concorso cortometraggi delle Scuole Primarie, delle Scuole Secondarie di I grado e delle Scuole Secondarie di II grado.

L’iscrizione al concorso deve essere effettuata tramite la scheda disponibile sul sito www.centrostudieolie.it.
Il Festival comunicherà gli esiti della selezione e i vincitori entro il 18 dicembre 2019.

ISCRIZIONE DEI FILM
L’iscrizione al concorso è gratuita.
Per l’iscrizione del film al concorso si richiede:
– la compilazione della scheda d’iscrizione online (in tutti i suoi campi) sul sito www.centrostudieolie.it entro il 2 dicembre 2019.
– invio del link con copia definitiva del film
– Invio su supporto Dvd al seguente indirizzo:
Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani – Via Maurolico, 15 – 98055 Lipari;
Possono essere iscritti film con durata non superiore a 10 minuti.
I cortometraggi saranno selezionati senza preclusione di generi (commedia, dramma, thriller, ecc.) e di tipologia (fiction, documentario, animazione, spot, video musicale, ecc.).

PREMI
Un gruppo di lavoro, composto da studenti universitari di materie ambientali e cinematografiche e coordinati da professionisti del Cinema e dell’Ambiente, selezioneranno i finalisti da sottoporre a una Giuria qualificata.
Verranno premiati i migliori cortometraggi di ciascuna sezione.
I vincitori del concorso riceveranno una Targa del Festival.
Eventuali ulteriori premi saranno comunicati in seguito.
Sarà inoltre cura del Festival organizzare, in collaborazione con le Istituzioni del territorio che si occupano di Ambiente e Cinema, una serie di attività didattiche per le classi vincitrici.

DIRITTI E GARANZIE
a) I cortometraggi iscritti al concorso entreranno a far parte dell’archivio del Festival.
b) Il Festival CinemAmbiente si riserva la possibilità di utilizzare i film, senza fini di lucro, con qualunque mezzo di comunicazione (ad esempio tv e web), in Italia e all’estero, senza limiti temporali e senza corrispondere alcun diritto. È responsabilità di chi iscrive il film al concorso esserne legittimamente autorizzato. Tutti i diritti relativi all’opera sono di proprietà degli autori.
c) La richiesta d’ammissione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.
d) L’istituto scolastico si impegna a garantire l’esistenza delle singole liberatorie rilasciate a norma di legge dai genitori di ciascun minore partecipante al concorso, finalizzate all’autorizzazione a diffondere senza riserva le riprese coinvolgenti gli stessi minori, con l’impegno altresì ad esibire le medesime dichiarazioni, a semplice richiesta dell’organizzazione del Festival.
e) La Direzione del Festival può prendere decisioni relative a questioni non previste dal presente regolamento.

Per informazioni:
centrostudieolie@gmail.com – 339-2291939


Con CinemAmbiente Junior, il concorso di cortometraggi rivolto agli studenti delle scuole eoliane con il sostegno del Comune di Lipari e dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, il Festival “Un mare di cinema”, giunto alla XXXVI edizione, si riconferma una kermesse particolarmente vicina alle tematiche ambientali e al coinvolgimento dei giovani. Con il concorso si punta con maggiore attenzione al territorio, alla sua tutela e alla salvaguardia di flora e fauna e alla sensibilizzazione degli studenti sui temi che riguardano il rispetto e l’ecosostenibilità del nostro Pianeta. Il concorso di cortometraggi, rivolto alle scuole primarie e secondarie, intende stimolare la creatività e lo spirito critico dei partecipanti attraverso l’uso dei linguaggi audiovisivi.
I danni all’ecosistema terrestre, il surriscaldamento del Pianeta, l’uso eccessivo e spropositato della plastica rilasciata nell’ambiente sono temi di scottante attualità che riguardano soprattutto i giovani e il loro futuro. La plastica, che ha rappresentato una grande innovazione prestandosi a utilizzi diversi e a basso costo, è un materiale durevole che, se non viene smaltita correttamente, produce danni ambientali tremendi. I sacchetti o le bottiglie per esempio, ingeriti da cetacei o tartarughe ne provocano il soffocamento e l’obliterazione dell’apparato digerente. La plastica rilasciata nell’ambiente, inoltre, tende a sminuzzarsi finemente e a essere assimilata da pesci e altri organismi inquinando ed entrando anche nella catena alimentare dell’uomo.
Segue bando e modulo di partecipazione.
Lipari, 8 maggio 2019

plurimpresa chef

 

Share