Lipari, giovani da recuperare, S.O.S di don Gaetano : ” apriamo spazi di incontro”

don gaetano sardellaLipari- Don Gaetano Sardella, profondo conoscitore del tessuto sociale eoliano, torna a suonare l’allarme sull’abbandono dei giovani a Lipari e nell’arcipelago. Certe notizie di cronaca legate allo spaccio di droga non possono passare inosservate e bisogna correre ai ripari offrendo punti di riferimento per l’ascolto del disagio che imperversa in realtà particolari come la nostra. ” In questi giorni- ha scritto su fb – nei quali sto preparando con le suore e i catechisti la ripresa delle attivita’ catechistiche per i ragazzi e gli adolescenti, penso a questa chiesa che vive nell’arcipelago eoliano, a tutte le cose belle che nel passato abbiamo vissuto, ai tanti ragazzi ,oggi adulti, che sono passati dal Centro Giovanile.

Si diceva “vado all’oratorio” e li c’era tutto: Il gioco, la sala films, la discoteca, i canti, i laboratori Caritas, i centri di ascolto, la bella realtà del volontariato e centinaia di ragazzi. Non è una riflessione disperata ma un SOS a tutti gli eoliani.

Prendiamoci cura dei ragazzi e dei giovani. Apriamo spazi di incontro culturale e umano. C’e’ bisogno anche di me e di te altrimenti tra qualche anno le nostre chiese saranno abitate da anziani , le aule scolastiche povere di pensiero , la politica arte nobile del servire solo rissosa e violenta . Se leggi questa riflessione dai il tuo contributo di pensiero e di collaborazione. E sopratutto di preghiera. Buon cammino…”.

C’è , dunque, da stare allerta, anche a livello politico, e darsi da fare , collaborando con la chiesa per riportare le pecorelle smarrite sulla retta via.
liberty ban

tarnav promo 20

COT

Share