Tarnav collegamenti veloci

Lipari, bilancio 2018 : quasi due milioni e mezzo per il quotidiano

giunta giorgianni 2017 0

Lipari- Rispetto ai bilanci precedenti fatti di tagli per evitare situazioni di squilibrio o dissesto il Comune più rappresentativo delle Eolie, dopo tanti anni, ha finalmente capacità di spesa grazie ai fondi del contributo di sbarco, preventivati per per 2 milioni 400 mila euro. Fondi ( incassati quasi 1 mln 900 mila) che sono già stati ripartiti nella proposta di bilancio 2018 e pluriennale, adottato dalla Giunta, per il quotidiano. Dal 1 gennaio, pertanto, via libera agli impegni di spesa  per manutenzioni stradali, manifestazioni turistiche e sportive , sentieristica, accoglienza portuale ( comprese zone d’ombra o di riparo per i viaggiatori ), Protezione civile , sicurezza con la videosorveglianza del territorio, concorsi e tanto altro ancora dal momento che sono state istituite anche voci nuove. ” Nonostante conoscessimo l’ammontare delle entrate, siamo arrivati a fine anno – ha detto il sindaco Marco Giorgianni- per avere certezze sulla quantificazione dei trasferimenti regionali, già decretati per gli investimenti e, tutto sommato in linea con l’anno precedente, per il corrente”.

Tra gli stanziamenti : istituito un capitolo di venti mila euro l’anno per fiere turistiche , 150 mila euro annui per l’adeguamento sismico delle scuole al di là delle varie opportunità legate a bandi vari, 150 mila euro per la manutenzione degli edifici comunali come il Palacongressi, più di cento mila euro l’anno per diserbamento e sentieristica, 120 mila euro per la manutenzione delle aree portuali, più di 100 mila euro per la realizzazione dei bagni pubblici, più di 100 mila euro per l’arredo urbano, 250 mila euro per la manutenzione degli impianti sportivi ( fondamentale per la riqualificazione dello stadio Franchino Monteleone ai fini del conseguimento del finanziamento, in compartecipazione, Stato – Coni), 40 mila euro l’anno per la manutenzione dei cimiteri e 40 mila per l’acquisto delle aree per l’ampliamento a Vulcano e Acquacalda, 15 mila eero l’anno rispettivamente per iniziative a  sostegno dell’agricoltura e della pesca. Ed ancora rimpinguato il capitolo delle disinfestazioni e derattizzazioni per 40 mila euro l’anno, stessa somme per improvvise necessità legate ad alluvioni, mareggiate e pulizia torrenti ecc. . Insomma, se le premesse sono queste siamo alla svolta. La palla ora passa al Consiglio.

SEGUI LA CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO

 

Share