L’importanza del corso per la realizzazione dei muri a secco

muri a secco

Nell’ambito delle attività di ricerca per il recupero, la tutela e la valorizzazione del patrimonio e del paesaggio culturale, il gruppo di ricerca “Rischi ambientali naturali ed antropici del patrimonio culturale” (RICH) dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) del CNR di Bologna, ha collaborato con l’Associazione Dotteolie di Lipari per l’organizzazione del primo “Corso introduttivo, teorico e pratico, per la realizzazione di muri in pietra a secco tipici del territorio eoliano” che si sta svolgendo a Lipari (Isole Eolie).

1muro a secco

Il Progetto è stato finanziato dall’Aeolian Islands Preservation Fund, fondazione che lavora per proteggere il patrimonio ambientale delle Isole Eolie e che finanzia anche progetti di conservazione del paesaggio eoliano.

L’iniziativa rientra tra le attività di sensibilizzazione e di promozione del paesaggio terrazzato portate avanti in questi anni dall’Alleanza Mondiale per il Paesaggio Terrazzato (ITLA), sezione italiana.

Il Corso è stato ideato per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del recupero e della tutela dei muri in pietra a secco e dei terrazzamenti, non solo per la loro importanza nella mitigazione del rischio idrogeologico, ma anche per il valore che i muri a secco rivestono per la salvaguardia della biodiversità e per il miglioramento della fertilità dei suoli. Il recupero e il mantenimento del paesaggio terrazzato potrebbe rivelarsi di importanza strategica per una corretta pianificazione del territorio a lungo termine, finalizzata a ridurre gli effetti negativi dei cambiamenti climatici in atto.
Naturalmente, non esisterebbe il paesaggio terrazzato senza colui che realizza, con pazienza e competenza, il muro in pietra a secco; ecco quindi anche la necessità di preservare e diffondere la tecnica tradizionale eoliana di costruzione di questi muri, favorendone la sua divulgazione, anche attraverso la realizzazione di corsi come questo.

Il Corso ha visto la partecipazione di circa 15 studenti (residenti e non), due giorni di lezione teoriche in aula, due giorni di lezioni pratiche in campo per apprendere le basi per la costruzione di un muro in pietra a secco, una giornata di escursione a Filicudi, isola dove il paesaggio terrazzato è maggiormente rappresentato nelle Isole Eolie.

Il corso si concluderà con l’evento aperto alla cittadinanza “Il paesaggio terrazzato delle Isole Eolie, scelte per il futuro”, il 21 Aprile alle ore 18:00 al Gattopardo Park Hotel, in occasione del quale interverranno la Dott.ssa Donatella Murtas (ITLA Italia) e la Dott.ssa Alessandra Bonazza (CNR-ISAC Bologna).

Il 22 aprile invece, a partire dalle ore 10:30, gli organizzatori del corso saranno a Panarea per una passeggiata informativa e l’incontro con la comunità, in occasione della giornata mondiale della terra. Il Progetto ha ottenuto il patrocinio di Earth Day Italia ed è stato inserito tra gli eventi organizzati nell’ambito di tale manifestazione.

0001

 

Share