Tarnav collegamenti veloci

Le verità di Zanzibar nelle foto di Miriam Ziino

Da domani alle 17,30 e per tutto settembre mostra nella ex biglietteria aliscafi di Marina corta

Tutta la nostra esistenza è un grande viaggio. Un percorso a volte lineare, a volte tortuoso, certamente sorprendente e miriam ziinoaffascinante. Comunque e nonostante tutti gli imprevisti la vita ci riservi. Ci sono momenti che passano indifferenti e altri che ci rimangono attaccati addosso segnandoci per sempre. Nella gioia e nel dolore. Sarà nostro compito custodire le gioie nel profondo del nostro cuore e rinascere dalle ceneri del nostro tempio come la fenice. Rinnovando il grande miracolo dell’esistenza.

Miriam è stata a Zanzibar, oltre lo scintillio delle luci riservate ai turisti. E’ scesa nella verità di un popolo povero, che non ha nulla a parte la forza derivante dallo stare insieme, dalla condivisione. Ha immortalato quella linea di confine dove la gioia degrada a dolore e il dolore è così forte da non essere più percepito e diventare gioia. Mai apatia. Perchè significherebbe morte. Perchè un popolo trae forza dai propri bisogni per andare avanti, ma quando le necessità si azzerano non ci sarebbe più motivo per alzarsi al mattino e allora i bisogni sono solo illusioni. E la verità si trova altrove. Oltre le necessità materiali. In cose più serie e leggere allo stesso tempo. In quel desiderio di ricevere piacere, materiale e spirituale, che è la sostanza stessa della Creazione, che include quanto già esiste, quanto dovrà manifestarsi in futuro, ma sempre in virtù universali. Nell’irresistibile fascino di un sorriso o nella semplice compagnia del prossimo. Nella libertà più vera e incondizionata, che ha quale unico suo limite evitare la solitudine, che renderebbe allora davvero poveri ma soprattutto indifesi, senza stimoli e creature sopravviventi.

EOLIA

Cenacolo Culturale

Avv. Giancarlo Niutta

Share