L’album dei ricordi : relegati politici ( 1899)

relegati politici lipari 1899 2

A cura di Massimo Ristuccia

Grazie alla Biblioteca Civica Gambalunga di Rimini  che mi ha autorizzato a pubblicare questa foto.

Relegati politici.  Lipari 1899. Studio Tino, La Bourboule (Puy-de-Dome).

Fotografia che riproduce una pagina del libro di Luigi Arbizzani, Sguardi sull’ultimo secolo, Bologna, Galileo, 1961. Con nota manoscritta sul recto e sul verso di Sara Croce, figlia del deputato Ettore Croce. Dono di Sara Croce 15/04/1978.

Nella foto tra i relegati politici a Lipari vi è anche Ugo Lambertini da Imola, qualche notizia su di lui:

“”L’11 agosto 1898 viene condannato a 10 mesi, 15 giorni di detenzione e un’ammenda per “associazione diretta a provocare l’odio tra le classi sociali”. Il 7 novembre 1898 in appello la pena gli viene ridotta a sette mesi e un’ammenda, ma il 12 novembre viene tradotto a Lipari per la precedente condanna al domicilio coatto risalente al ’94. Insieme al socialista Ettore Croce si mantiene in corrispondenza da Lipari con Andrea Costa; i due ricevono la visita del deputato che presenta alla Camera, il 20 febbraio 1899, un’interrogazione parlamentare sul domicilio coatto, “istituto di tirannia e turpitudini”, citando la situazione di Lipari ed in particolare quella del concittadino. Il 2 novembre 1899, sul numero unico «I Morti» di Ancona, appare una lettera firmata da L. insieme ad altri 17 confinati a Lipari, nella quale si riafferma l’adesione ai principi anarchici. Edita personalmente i due volumi di Croce A domicilio coatto e Nel domicilio coatto presso l’unica tipografia presente nell’isola. Il 23 febbraio 1900 L. viene rilasciato con foglio di via obbligatorio per Imola. Diventa subito protagonista della vita cittadina.””

2

 

Share