La Sinistra eoliana: alleanze elettorali solo se si accetta il Parco come priorità

Comunicato

lasinistrapiccoloLa Sinistra eoliana, oggi rappresentata nell’assise comunale dal consigliere Pietro Lo Cascio, annuncia la propria disponibilità a confrontarsi su possibili alleanze elettorali e sull’avviare percorsi comuni per un progetto amministrativo con le sole forze politiche che, come noi, condividono l’istituzione del Parco Nazionale delle Isole Eolie e che lo ritengono un punto prioritario del loro programma.

Il “Parco nazionale terrestre e marino” è stato previsto da una legge nazionale nel 2007. Quasi dieci anni dopo appare incomprensibile – per non dire irresponsabile – che l’istituzione di un’area protetta di straordinaria importanza, peraltro cruciale per l’identità di un territorio che possiede una grande valenza ambientale e una chiara vocazione turistica, venga trattata a livello locale come argomento scomodo o impopolare, e ancora peggio sacrificata in nome di interessi di bottega o della ricerca di vaghe soluzioni alternative, la cui elaborazione si è tradotta esclusivamente in una lunga e improduttiva stagnazione.

Chi amministra deve dimostrare di avere coraggio, capacità di innovazione e soprattutto una strategia sostenibile per il futuro. Il Parco Nazionale è il primo passo per sconfiggere evidenti situazioni di abbandono e di depredazione a danno del territorio, rispetto alle quali il solo ente municipale non sembra più in condizione di fare fronte, ma anche per intraprendere un percorso diverso, moderno, che riporti la dimensione nelle isole entro la loro naturale vocazione e ne possa valorizzare le peculiarità.

Possiamo e vogliamo discutere della perimetrazione, delle regole, di come debba essere strutturata la gestione, del coinvolgimento di enti e stakeholder locali, ma non intendiamo discutere di eventuali progetti amministrativi se il Parco Nazionale non rappresenterà una priorità pienamente e concretamente condivisa dai nostri interlocutori.

LA SINISTRA EOLIANA

Share