Kickboxing : ottimi risultati a Mazara ma che avventura…

Mazara fitness planet

Riceviamo da Marco Basile e pubblichiamo

8 Dicembre, pomeriggio. Le solite previsioni nefaste spingono i nostri ragazzi a partire un giorno prima, incerti delle condizioni meteo della mattina successiva. Pazienza, si va , gli amici veri li ospitano a Milazzo e a Messina. Sabato mattina, 9 dicembre, ci si riunisce tutti a Milazzo, agli ordini del maestro Paladino e si parte alla volta di Mazara del Vallo. Non si arriva mai , quattro ore di viaggio . Guida con prudenza il Maestro , la strada , è per larghi tratti, bagnata. Guida e pensa ai suoi allievi che l’indomani affronteranno una gara importante.

Nel frattempo a Lipari le condizioni meteo peggiorate, hanno fermato i mezzi alati e non. Si arriva nel pomeriggio, si fa una breve passeggiata, si va a vedere la struttura che l’indomani mattina ospiterà i campionati regionali di kickboxing della federazione principe di questo sport: la FIKBMS. La gara è valevole per le qualificazioni ai campionati italiani della prossima primavera e , quindi fondamentale.
Cena, con partita e poi a nanna. In fondo stiamo parlando di atleti.

10 dicembre, domenica, il giorno della gara. Il maestro Paladino ha portato con sè per rappresentare la Fitness Planet Alessandro Di Giuseppe, Marco Resinaro, giovanissimi ma veterani e il debuttante Alessandro Giardina. Per tutti e tre K1 (contatto pieno) , specialità low kick. Alla comitiva si sono aggiunti anche due ragazzi di Messina : Crupi Marta ( vittoriosa nella sua categoria e quindi campionessa regionale) e Olivieri Gabriel ( 14 e 18 anni ) per il contatto leggero. I risultati contano , ma conta soprattutto la passione di questi giovani, dei loro genitori e del loro maestro, lo spirito di sacrificio, la voglia di mettersi in gioco, di affrontare i propri limiti e un pizzico di sana follia.

Comunque primo posto per Marco Resinaro e Alessandro di Giuseppe nelle loro categorie di peso e secondo per gli altri .
Ci si rimette in macchina, commentando i risultati degli incontri, ed è già buio. Altre quattro ore di macchina, dormono quasi tutti, la tensione pre-gara è calata e la stanchezza prevale. Altri cari amici , tra cui il maestro Paladino, ospitano i nostri ragazzi a casa. Si arriva praticamente a mezzanotte.
Al prossimo incontro…

Share