In ” San Bartulu Prutitturi” tutta la carica della devozione per il patrono di Lipari

cantori 1

E’ stato l’insostituibile scenario del teatro al Castello di Lipari ad ospitare, giovedì scorso, la manifestazione teatrale “San Bartulu Prutitturi”.
Un evento di una straordinaria portata, di un livello di primissimo piano messo in scena con dovizia di particolari da “I Cantori Popolari delle Isole Eolie” in occasione dell’Ordinazione Sacerdotale di Don Bartolo Saltalamacchia, ex componente sempre vicino all’Associazione.
Oltre alla travagliata e breve vita del Santo, si è voluta narrare ed esaltare la grande venerazione che, dal ritrovamento del suo corpo, tutta la popolazione isolana gli ha sempre tributato con forte devozione.
Una devozione ancor più rinforzata dai suoi miracoli, dalle sue apparizioni e dalle controversie vicissitudini delle sue spoglie.
Un credo così forte tanto da far sì che per ben quattro volte, nel corso dell’anno, sono i festeggiamenti a Lui dedicati.

cantori 2Dalla ricorrenza che rievoca la protezione dai terremoti, alla festa dei pescatori, passando per quella dei contadini sino ad arrivare al grande momento della “Grande Festa” del 24 Agosto, quando tutte le genti e da ogni isola, così come dalla costa Siciliana, raggiungono Lipari per pregarlo, venerarlo e festeggiarlo.
Si sono ammirati, nel corso della rievocazione animata, momenti durante i quali con passione e maestria i Cantori hanno rappresentato lo sviluppo e la dinamica di queste feste votive, evocando nenie, canti e danze.

cantori 3

Il tutto grazie alla voce del cantastorie che ha saputo rendere partecipe il pubblico, trascinandolo con se durante l’arco dell’intera manifestazione.
Così tra il serio ed il brioso, dietro una impeccabile regia del direttore artistico Nino Alessandro, i Cantori hanno celebrato quella che è una irrinunciabile tradizione che vede il popolo eoliano rispettoso, nella vastità delle sue espressioni gli elementi della natura alla quale, è indissolubilmente legato: l’acqua, la terra, l’aria ed il fuoco.
Questo, in breve, quanto si è cercato di rappresentare in una di quelle serate di mezza estate che, difficilmente, chi ha avuto la fortuna di godere, potrà così facilmente dimenticare.

I Cantori Popolari delle Isole Eolie

0001

Share