Il giovane Podetti incanta a punta Lingua

39985638_10212627767075544_7671397093482692608_n

Salina- Il talento, il pianoforte e la bellezza offerta dal paesaggio di punta Lingua. E i turisti apprezzano. Questo, infatti, il commento di Maurizio Robotti sull’esibizione dell’isolano Matteo Podetti, qualche sera fa, in una location come poche. ” Anche gente sulle rocce, in un’atmosfera d’altri tempi, ha assistito all’ultimo concerto pianistico, di questa estate 2018, tenuto da Matteo Podetti al fanale di punta Lingua.
Oltre ad un’ottima interpretazione della Sonata al Chiaro di Luna di Beethoven, abbiamo molto apprezzato brani già eseguiti nelle precedenti esibizioni, in modo particolare “I giorni” di Ludovico Einaudi e “La marea” del maestro Sergio Bertolami, veri cavalli di battaglia di Matteo Podetti insieme a “Nuvole bianche”, e “In un’altra vita” sempre di L. Einaudi.
Ringraziamo Matteo per i momenti di serenità che ci ha regalato con questi tre concerti nello splendido scenario del fanale di punta Lingua e contiamo di risentirlo ancora la prossima estate”.

Share