Il Gal Tirreno-Eolie si presenta puntando ad un processo virtuoso per la crescita dei territori

Il dott. Gino Anato direttore Gal

Il dott. Gino Amato direttore Gal

(Comunicato) Si è svolto ieri a Lipari, presso l’hotel Aktea, il convegno di presentazione del Piano di Azione Locale del “Gal Tirreno Eolie” dal titolo: “Da una sponda all’altra: le nuove opportunità di sviluppo rurale dei territori”. Presenti, oltre il direttore Gal – dott. Luigi Amato, il direttore del Gal Golfo di Castellammare prof. Andrea Ferrarella e il direttore del Gal Natiblei dott. Sebastiano Di Mauro.
Il sindaco di Lipari Marco Giorgianni, in qualità di presidente del Gal, ha introdotto i lavori esprimendo la propria soddisfazione per la costituzione e l’avvio di questo nuovo partenariato che coinvolge i quattro Comuni delle isole Eolie, e altri dieci della costa tirrenica fra i quali Milazzo, e di un’ampia compagine di partner privati (112)

Uno strumento che rappresenta un primo passo per più ampie logiche di sviluppo territoriale. Una
vera e propria scommessa.

In seguito l’arch. Mariateresa Carbone, responsabile dell’animazione del Gal per il comprensorio
delle Eolie, ha presentato l’evento con una informativa di carattere generale sulla funzione dei 23
GAL siciliani ma soffermandosi sull’importanza della presenza al convegno dei rappresentanti di
tre diversi Gal della Sicilia sottolineando come la collaborazione fra Gal di diversi territori possa
proiettare le politiche di sviluppo locale con più forza verso l’esterno dei confini isolani.

Il dott. Luigi Amato, ha introdotto la strategia di sviluppo locale del Gal Tirreno Eolie, indicando le misure che saranno finanziate e che, per la prima volta, non interesseranno solo i fondi del Programma di Sviluppo Rurale (FEASR) ma, con un approccio plurifondo (CLLD), anche altri fondi comunitari come il FESR, arricchendo così le possibilità di programmazione e finanziamento.
Il Direttore Amato ha specificato che pur essendo una limitata dotazione finanziaria (circa 9 milioni di euro tra fondi pubblici e cofinanziamento dei privati) per i fabbisogni di un’area cosi vasta, si tratta di avviare un processo virtuoso che potrà generare nuove prospettive di crescita dei territori.

Sono intervenuti infine il prof. Andrea Ferrarella ed il dott. Sebastiano Di Mauro che, dall’alto della
loro conclamata esperienza hanno fatto riferimento ad una misura (la 16,3) che attiva e finanzia
processi di aggregazione aziendale di diversi territori per una politica di promozione e di marketing
territoriali che valorizzi le tradizioni, la cultura, il patrimonio architettonico e paesaggistico dei
territori dei GAL per aggredire nuovi potenziali mercati turistici e consolidare quelli già maturi
come le Eolie.

Infine, a conclusione, il Presidente Giorgianni ha ringraziato i presenti indicando che questo
incontro rappresenta un primo momento di approfondimento delle tematiche che saranno
ulteriormente approfondite a seguito delle emanazioni dei bandi nei prossimi mesi, ma si muove in
continuità con il lavoro avviato nel 2016 nei territori che poi hanno registrato la nascita di questo
nuovo partenariato.

Al Convegno hanno preso parte i Consiglieri di Amministrazione del Gal Dott. Christian Del Bono
presidente della Federalberghi Eolie e il Dott. Francesco Scaldati .
Alla fine dei lavori il GAL con la collaborazione delle aziende di produzione locali (Antica Fattoria
di Vulcano, Italiana Capers Sud, l’Ape Gaia, la gelateria Papisca, la Cantina dell’Azienda “La
Pergola” di Anna e Lorelisa Costa, la Caravaglio Vini) ha offerto ai partecipanti una gustosa
degustazione tutta a base di prodotti tipici locali.
Lipari 12/09/2019
La Direzione

tarnav promo 20

cot set

Share