Ginostra : il Sindaco risponde sulle questioni in sospeso

l'approdo di Ginostra

l’approdo di Ginostra

Riceviamo dal Sindaco di Lipari in ordine ad alcuni problemi sollevati dai cittadini di Ginostra e pubblichiamo:

1)      Per quanto riguarda il pontile della frazione di Ginostra l’Amministrazione ha più volte chiarito che il finanziamento ottenuto da questa Amministrazione di 880.000,00 poteva essere speso solo dopo che fossero stati completati i procedimenti amministrativi, che in questi anni sono stati conclusi, in particolare, per la gara mancava in ultimo solo il VIA/VAS che con nota del Ministero dell’Ambiente del 6 settembre 2018 se ne è ottenuta, finalmente, la procedibilità e per il cui esito definitivo devono trascorrere 45 giorni di pubblicazione.

2)      Per quanto riguarda il diserbamento così come ogni anno si è proceduto all’affidamento del servizio con determina dirigenziale n. 293 dell’8 agosto 2018.

3)      Per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti solidi urbani, oltre al fatto che gli uffici, puntualmente, hanno sollecitato e contestato alla ditta il ritardo nella fornitura dei sacchi è importante rammentare il sistema di raccolta e trasferimento adottato negli ultimi anni. Precedentemente i rifiuti raccolti nei sacchi e depositati per terra per giorni nello scalo del Pertuso venivano poi trasferiti con trasbordo a mano e con una barca nel porto di Stromboli con un ultimo trasbordo a mano con i conseguenti problemi di sversamento così come constatato da tutti. Con questa Amministrazione si è provveduto dapprima a posizionare un mezzo gommato sul porto che effettuava la raccolta e veniva trasferito con regolarità. A seguito anche di vari esposti e contestazioni non si è più ottenuto il necessario parere da parte dell’Autorità Marittima, alla sosta temporanea del mezzo. Pertanto si sono posizionati dei cassonetti stradali stagni come in ogni località portuale del comprensorio comunale che vengono svuotati ogni volta che ci viene comunicato dagli operatori che gli stessi sono pieni.

4)      Per quanto concerne l’elipista è importante ricordare che solo con questa Amministrazione si è provveduto ad ottenere l’abilitazione all’atterraggio notturno e sempre in questi ultimi anni si è provveduto alla pavimentazione del tratto di strada che la raggiunge mentre prima era uno sterrato.

5)      Per quanto riguarda il Cimitero della frazione di Ginostra vi è da dire che con ordinanza sindacale il Sindaco ha affidato la progettazione dell’ampiamento del Cimitero. Il progetto è stato redatto e l’iter autorizzativo è stato concluso. Per la realizzazione si è solo in attesa del parere VINCA, unico ancora non ottenuto, fermo restando che il Cimitero di Ginostra a differenza degli altri nel nostro territorio ha esaurito i loculi ma non i posti per gli ipogei.

6)      Per quanto concerne le problematiche del servizio idrico è utile ricordare che i quantitativi forniti negli ultimi anni sono sensibilmente cresciuti, così come in tutte le isole minori  passando dai 5.900 mc forniti nell’anno 2015  per superare li 8.400 mc negli anni 2017 e 2018..  Si è provveduto alla adozione del progetto per la sostituzione del serbatoio e l’intervento è programmato con la realizzazione a seguito di una donazione fatta al Comune con questa specifica destinazione.

7)      Altri argomenti trattati come il riparo degli ormeggiatori, che può avvenire solo a seguito di concessione agli stessi così come peraltro succede negli altri scali o la sostituzione della scaletta di competenza delle società di navigazione e sollecitate non sono certo nelle dirette iniziative dell’Amministrazione; sarebbe stato però giusto citare il fatto che sono stati aumentati, grazie alla richiesta avanzata da questa Amministrazione, gli scali dei mezzi di linea che toccano la frazione di Ginostra e ne si comprende quale attività possa attuare l’Amministrazione nella chiesa di Ginostra oltre a sostenere, come ha fatto con la concessione del suolo gratuito per i lavori, iniziative come quelle  realizzate con un intervento di un privato di una associazione.

8)      Certamente occorre dire che siamo in ritardo nell’intervento di consolidamento del costone finanziato con 90.000,00 su  richiesta di questa Amministrazione per il quale nonostante vi sia stato fatto l’impegno di spesa si sono avute delle lungaggini  amministrative e si sta cercando di recuperare il ritardo  non voluto.

 

IL SINDACO

(Marco Giorgianni)

Share