Gestione servizio rifiuti, interrogazione dei consiglieri di Vento Eoliano

AL SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI
RAG. MARCO GIORGIANNI

AL RESPONSABILE SERVIZIO ECOLOGIA DEL COMUNE DI LIPARI
GEOM. PLACIDO SULFARO

E P.C. AL COMANDANTE DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI LIPARI
T.V. FRANCESCO PRINCIPALE

ALLA PREFETTURA DI MESSINA – UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO
PROT. – XVI-2018 –
Oggetto: Interrogazione urgente a risposta scritta – Servizio di raccolta e smaltimento rifiuti Comune di Lipari
Viste le numerose segnalazioni pervenute in merito al servizio di raccolta e smaltimento rifiuti presso il Comune di Lipari. Servizio spesso carente, inefficiente e non funzionale ( visti i rifiuti accatastati per terra anche per ore, ritiro in orari non pertinenti , mancanza di sacchi per la spazzatura, cassonetti di prossimità maleodoranti ed in pessime condizioni, malgrado il recente impegno di spesa per sostituirli, deposito rifiuti ingombranti in ogni dove). Situazione ampiamente documentata ormai da qualche mese e di palese constatazione , che non potrà che peggiorare in vista del mese di agosto.
Vista la recente ordinanza del Presidente della Regione Siciliana , finalizzata a fronteggiare l’emergenza rifiuti , cercando di ottenere percentuali più alte di raccolta differenziata , adeguandoci così agli standards nazionali ed europei imposti; volta finanche a contenere i costi del servizio di smaltimento, stoccaggio e conferimento in discarica.
Visto che tale ordinanza, impone ai Comuni che non abbiano raggiunto almeno la soglia del 30% di raccolta differenziata, ( soglia ben al di sotto dei limiti previsti dalla legge in materia) di attivarsi immediatamente predisponendo, entro il 31.07.2018, tutti gli atti necessari per avviare il servizio trasporto e smaltimento dei rifiuti indifferenziati ( eccedenti quelli , contingentati , ammessi in discarica) al di fuori del territorio della regione siciliana a partire dal 1 ottobre 2018;
Vista l’ennesima proroga concessa all’attuale ditta che effettua il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti , con scadenza 30 settembre 2018 e lo stato di agitazione degli operatori ecologici che lamentano il mancato pagamento di più mensilità di retribuzione.
Visto il sequestro preventivo del centro comunale di raccolta rifiuti avvenuto ad inizio mese presso l’ isola di Vulcano, ad opera del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri.
Vista la zona di deposito rifiuti realizzata nel luglio 2017 presso la frazione di Ginostra , antistante il molo di attracco, spesso straripante di sacchi di spazzatura tra un lezzo insopportabile , a causa della cadenza non regolare della nave adibita al trasporto dei rifiuti ( situazione più volte rappresentata attraverso pec ed interrogazioni degli scriventi) . Inoltre nella frazione lamentano anche la mancanza di sacchetti per la spazzatura ;
tutto ciò premesso con la presente
si chiede

Come intende l’ Amministrazione Comunale fronteggiare la fase di emergenza estiva e quali sono i servizi che la ditta esecutrice dovrà eseguire e a che costo, nel rispetto del capitolato d’appalto da ora fino al 30.09.2018 ( cadenza lavaggio cassonetti, sostituzione cassonetti di prossimità, orari di ritiro per utenze domestiche e commerciali dove si effettua il porta a porta, svuotamento cassonetti di prossimità, spazzamento, etc ) , se verranno richiesti alla ditta servizi aggiuntivi, se si a quanto ammonterà l’ipotetico impegno di spesa e quale sarà la copertura finanziaria;
Se per i disservizi patiti in questo periodo e le inefficienze/inadempienze sono state comminate delle sanzione dalla stazione appaltante e a quanto ammontano;
In merito al decreto del Presidente della Regione Sicilia quali azioni intende intraprendere l’Amministrazione al fine di evitare un ipotetico Commissariamento e relative sanzioni;
Quale soglia di raccolta differenziata è stata raggiunta nel comprensorio Eoliano e quando verrà indetta la gara settennale per l’ assegnazione del servizio di raccolta e smaltimento;

In merito al centro comunale di raccolta di Vulcano , come si intende operare per la regolarizzazione del plesso ed il dovuto adeguamento alla vigente normativa;
In merito alla zona di deposito e stoccaggio di rifiuti presso la frazione di Ginostra , si chiede di conoscere se lo smaltimento dei rifiuti nella frazione avviene nel rispetto delle norme cogenti e quali azioni ha intenzione di intraprendere la S.V. al fine di addivenire ad una risoluzione definitiva dell’annosa questione rifiuti nella frazione, non continuando ad operare nell’emergenza.
Si chiede inoltre che l’ Amministrazione si faccia parte diligente con la ditta al fine di corrispondere quanto dovuto agli operatori ecologici a titolo di mensilità arretrate.
In attesa di solerte riscontro per iscritto porgiamo cordiali saluti.

D.ssa Annarita Gugliotta, nella qualità di proponente e capo gruppo
Avv. Francesco Rizzo, Consigliere Comunale
Rag. Franco Muscarà , vice capo gruppo

(Consiglieri Comunali del “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”)

Share