Tarnav collegamenti veloci

Gdf arresta marocchino domiciliato a Salina : fermato a Milazzo con 500 gr. di hashish

Comunicato Guardia di Finanza, Comando Provinciale di Messina

gdf

Continua l’azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti presso gli imbarcaderi per le isole Eolie, intensificata nel periodo estivo in concomitanza con il maggior afflusso turistico dai finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Milazzo e condotta anche con l’impiego delle unità cinofile del Comando Provinciale di Messina.

 

Nell’ambito di tali servizi, la scorsa settimana le Fiamme Gialle mamertine presenti al terminal di imbarco del porto Milazzo hanno arrestato, in flagranza di reato, S.K., ventottenne di nazionalità marocchina, domiciliato nell’isola di Salina, di professione dichiarata venditore ambulante.

L’uomo, giunto nel porto di Milazzo per imbarcarsi con destinazione l’isola di Salina, è stato sottoposto ad un accurato controllo dai finanzieri esteso anche ai propri bagagli. In esito a un meticoloso riscontro sono stati rinvenuti 500 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish suddivisa in cinque panetti. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro e l’arrestato, a seguito del processo per direttissima effettuato in data 25/08/2017, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Barcellona P.G., fino alla prossima udienza del 15 settembre 2017 stabilita dall’A.G. procedente.

L’attività eseguita conferma l’impegno e la particolare attenzione delle Fiamme Gialle impegnate in prima linea anche a fronteggiare il fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, il quale nel periodo estivo, in ragione dei flussi turistici, assume proporzioni maggiori nell’arcipelago eoliano.

Share