Gal Tirreno – Eolie in Bulgaria

gino amato

(Comunicato)

“International conference cooperation – tool for the promoting of local development” – 22-24 October 2019 –
RAZLOG (SOFIA) – BULGARIA

Il direttore del GAL Tirreno Eolie dott. Luigi Amato ha partecipato alla conferenza internazionale in oggetto su invito del Ministero dell’Agricoltura della Bulgaria. L’evento che ha registrato una significativa presenza di GAL e Autorita’ di gestione di diversi paesi europei (Austria, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Italia, Olanda , Slovenia, Slovacchia, Romania, Repubblica Ceca, Ungheria) e’ stato orientato a promuovere lo strumento della cooperazione transnazionale nell’ambito del leader/clld e ha fornito aggiornamenti sulla nuova politica di sostegno all’agricoltura nella programmazione post 2020.

E’ intervenuta la Ministra dell’Agricoltura della Bulgaria , Taneva Dessislava, che ha IMG-20191023-WA0010 (2)auspicato una profonda revisione delle procedure burocratiche amministrative che appesantiscono la gestione dei Gal che in Bulgaria come in altri paesi europei rappresentano un volano per lo sviluppo rurale nel rispetto dell’ambiente agro forestale. L’intervento e’ risultato molto condiviso dai presenti.

Il direttore del GAL, intervenuto nella sessione dei lavori, ha fornito un quadro informativo sulle condizioni di sviluppo delle coltivazioni biologiche in Sicilia, dell’interesse e della crescita del settore enogastronomico nella nostra regione, sottolineando anche i ritardi che si stanno registrando, purtroppo, nell’attuazione del psr sicilia 2014 -2020 che rappresentano un forte rischio nel raggiungimento degli obiettivi della programmazione dei fondi europei.

IMG-20191023-WA0015Il Direttore durante i lavori, e’ stato anche intervistato dal “Telegraph” presente con la responsabile della sezione agri della rivista per un approfondimento sugli interventi previsti dal Piano di Azione Locale.
Ma soprattutto l’interesse verso il GAL Tirreno Eolie e’ venuto da operatori bulgari quali la societa’ “EARTH Academy” – Italia” diretta dalla dott.ssa Lyuba Yonkova che gia’ sta operando in Sicilia per mettere in relazione e scambi di esperienze produttive fra aziende italiane e aziende dei GAL bulgari.

Questo consentira’ di partire, a breve, con progetti transnazionale tra operatori bulgari e operatori del nostro territorio nel settore del patrimonio storico, la creazione di itinerari del vino e per la valorizzazione delle produzioni tipiche. Si aprono nuove prospettive in scenari internazionali con i quali relazionarsi, con il sostegno e il coordinamento del GAL Tirreno Eolie.

IMG-20191023-WA0011 (3)

Share