Tarnav collegamenti veloci

Filicudi: opere abusive nel demanio marittimo, sequestrati 650 mq di strutture

Operazione ” Abusivismo countdown ” del Circomare Lipari

Con una operazione, finalizzata alla repressione degli illeciti penali perpetrati sul Pubblico Demanio Marittimo, i militari della Guardia Costiera di Lipari, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto nella persona del Procuratore Capo della Repubblica Dott. Emanuele CRESCENTI e con il coordinamento del Sostituto Procuratore della Repubblica Dott. DE MICHELI Matteo, hanno proceduto ed eseguire il provvedimento di Sequestro di strutture associate ad attività commerciale per un totale di circa 650 metri quadri realizzati, senza alcuna autorizzazione, sul pubblico demanio marittimo nell’isola di Filicudi.
L’attività posta in essere dal personale del Circomare Lipari, in continuo coordinamento con la competente Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto ha consentito, in quest’ultimo anno, di contrastare illeciti penali di rilevante importanza sia contro il Demanio Marittimo che contro la normativa paesaggistica ed ambientale, dando esecuzione a ben n. 28 atti di sequestro in tutto l’Arcipelago Eoliano.

L’operazione condotta dagli uomini del Comandante MARGADONNA, ha permesso, in specifico, il deferimento all’Autorità Giudiziaria degli artefici delle violazioni sopracitate e verranno in rapida successione notiziati anche gli uffici regionali, al fine di consentire l’avvio degli iter amministrativi per il recupero degli indennizzi dovuti per tali abusive occupazioni, secondo la normativa in vigore, nonché l’emanazione di provvedimenti, all’uopo necessari, per il ripristino dello stato originale dei luoghi.

Tale mirata attività di controllo del territorio, assicura l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, continuerà in maniera consistente, integrale e serrata lungo l’intera fascia costiera dell’arcipelago, con il chiaro obiettivo di reprimere gli abusi perpetrati in abito demaniale ed al contempo restituire a tutta la popolazione, le aree costiere per una libera fruizione degli spazi tutelando, altresì, gli aspetti di carattere ambientale e paesaggistico.

F.to IL COMANDANTE
Tenente di Vascello (CP)
Paolo MARGADONNA

Share