Tarnav collegamenti veloci

Eolie e pareri Soprintendenza, Guarino : ” Ptp da rivedere, Prg valido “

Una veduta di Lipari

Una veduta di Lipari

Gianfranco Guarino, ex vicesindaco ed esperto all'urbanistica

Gianfranco Guarino, ex vicesindaco di Lipari ed esperto all’urbanistica

Lipari- Geometri , architetti e ingegneri, praticamente, fermi alle Eolie per le valutazioni della Soprintendenza di Messina che continua a bocciare gran parte dei progetti presentati. E , a costringere, di fatto, i tecnici, a presentare ricorsi gerarchici all’Assessorato regionale dei Beni culturali e ambientali. Procedimenti che hanno spesso esiti favorevoli, ma attraverso  tempi lunghi  che danneggiano le categorie professionali , l’edilizia e quindi l’economia locale.  ” In sostanza- per l’ex vicesindaco ed ex esperto all’urbanistica della giunta Bruno,  geom. Gianfranco Guarino- allo stato attuale si applica, esasperandone i concetti, quanto previsto dal piano paesistico , già di per se da rivedere come previsto dalla normativa;  dall’altro non si tiene conto del ddg 00136 del 19/05/2015 dei beni culturali che rende valido il prg di Lipari adottato dal commissario nel 2007 e al quale lo stesso Ptp riconduce per certi aspetti . La somma di questi aspetti, che vanno approfonditi, provoca il blocco”.

ginnastica-posturale

Sulla questione è anche intervenuta l’Age, associazione dei geometri eoliani. ” Il nuovo Soprintendente, arch. Orazio Micali – ha lamentato il presidente dei geometri eoliani Aldo Natoli- ha ritenuto di modificare l’interpretazione dell’attività amministrativa della precedente Amministrazione. Secondo il direttore – evidenzia Natoli- il Piano regolatore generale del Comune non è più applicabile ignorando che il Piano territoriale paesistico doveva essere adeguato entro il 31 dicembre 2009″.

Ed ancora, prosegue Natoli ” secondo l’arch. Micali i volumi tecnici hanno valenza urbanistica ignorando la direttiva del dirigente generale dell’Assessorato ai beni culturali del 03.06.2013 che ribadisce come le valutazioni di natura urbanistica e non paesaggistica non sono di competenza dell’autorità preposta alla valutazione della compatibilità paesaggistica”. Tra le valutazioni del Soprintendente che destano perplessità ” le cisterne interrate per la raccolta dell’acqua costituiscono consumo di suolo ” e ” le scale rampanti che collegano dall’esterno i vari piani non rientrano tra gli elementi tipici della casa eoliana”.

Oggetto di contestazioni anche quanto si rileva per la copertura dei terrazzi nonostante – sostengono i geometri- vengano rispettate le modalità indicate dall’art.38 del Ptp. Tra i progetti bocciati , come si ricorderà, anche quelli dell’ufficio tecnico comunale per la realizzazione delle zone d’ombra nei porti di Vulcano e Stromboli. Va ricordato che per fare chiarezza e adottare le necessarie contromisure Il sindaco Marco Giorgianni e il presidente del Consiglio comunale , Giacomo Biviano, hanno convocato le categorie interessate per il prossimo 2 ottobre, alle 15,30, al Comune.

0001 (28)

Share