Eolie : controlli in mare, sanzioni per venti mila euro

e4c518b2-9e39-448e-ab75-41d97f958f5fL’attività operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, volta a garantire il rispetto delle norme in materia di sicurezza della balneazione e della navigazione, demanio marittimo e tutela ambientale, negli ultimi giorni ha interessato le isole di Lipari e Stromboli.
Nell’ambito della più complessa operazione Mare Sicuro 2018, i militari hanno effettuato numerosi controlli a bordo di varie unità da diporto in navigazione nelle acque dell’arcipelago eoliano, verificando la regolarità dei documenti e delle dotazioni di sicurezza previsti.
Nei casi in cui la verifica ha dato esito positivo, ai diportisti è stato rilasciato apposito “Bollino Blu” secondo le direttive impartite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
L’attività in parola ha interessato particolarmente le isole di Lipari e di Stromboli, focalizzando i controlli sulle unità adibite a noleggio e locazione, sulle unità che effettuano cabotaggio e traffico locale, sulle unità da diporto in navigazione all’interno della fascia dei 150 metri dalla costa riservata alla balneazione e su tutte quelle attività commerciali insistenti sul demanio marittimo.

Image-1
Sono state riscontrate delle irregolarità in tal senso che hanno portato i militari della Guardia Costiera all’elevazione di diverse sanzioni amministrative per un totale di circa ventimila euro. Sono state, quindi, verbalizzate una quindicina di unità adibite a noleggio con a bordo più dei dodici passeggeri previsti dalla normativa, tredici unità da diporto troppo vicine alla costa, due unità intente ad effettuare attività di noleggio in maniera abusiva.
Lungo le spiagge dell’isola di Stromboli, inoltre, sono state sanzionate delle attività commerciali sul demanio marittimo per delle difformità con la vigente normativa e sequestrati cinque gavitelli non autorizzati e solitamente utilizzati come ormeggi.
L’operazione Mare Sicuro, che continuerà fino al prossimo 16 settembre, vedrà l’intensificarsi dell’attività di vigilanza da parte della Guardia Costiera di Lipari sia via mare che via terra, in particolar modo nel mese di agosto, dato l’aumento esponenziale del turismo stagionale nelle acque dell’arcipelago eoliano.

Lipari, 27 luglio 2018.

Share