Tarnav collegamenti veloci

Da domani a domenica la Salina Sailing Week

la Eolian Sailing Week torna a Salina ( foto Vivienne Nuccio)

la Eolian Sailing Week torna a Salina ( foto Vivienne Nuccio)

La Salina Sailing Week rinnova puntuale il suo rito e radunerà i migliori velisti del Sud Italia dal 25 al 28 Maggio . Si torna nel Paradiso delle Eolie a godere delle tante prove in acqua assicurate dall’organizzazione del Velaclub Palermo e della bellezza di questi luoghi incantati.

Si battaglierà in acqua tutta la giornata, poi riposte le vele sorseggiando una birra ghiacciata, ci si lascerà avvolgere dall’atmosfera dell’Isola di Salina, dalle acque blu cobalto, dai bagliori lontani di Stromboli, dal verde lussureggiante dei coni vulcanici.

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25. Molti equipaggi, saranno contemporaneamente ad allenarsi all’estremità occidentale della Sicilia, ma questo non comporterà un abbassamento del livello tecnico.

In evidenza il Comet 51 Forbidden Colours di Catania che onorerà l’evento presentando un equipaggio di “Stelle” Olimpioniche, di Coppa America e di RC 44. Bruni, Angilella, Leonardi, Noto condurranno l’imbarcazione verso le zone alte della classifica ma sarà sicuramente il pari misura First 50 Skin, vincitore due settimane fa della Regata dei Tre Golfi a Napoli nella sua categoria, a cercare di sbarrare loro il passo. Comunque dovranno guardarsi dal Reggino Profilo 2.0 Azuree 46 da Mascalzone Siculo, First 45.7 di Milazzo.Le imbarcazioni sopra i 13.50 metri faranno classifica a parte. Penalizzate dal loro rating hanno sempre difficoltà a primeggiare. Così il Velaclub sta creando un vero e proprio circuito per le imbarcazioni “più grandi” e la Salina Sailing Week sarà il primo esperimento.

La barca da battere sarà comunque il Comet 41S del Catanese Mario Zappia, che, reduce da un’ottima prestazione a Napoli, dovrà contrastare comunque Emile Gallè del bergamasco Guido Battiston, la palermitana Scursunera e il First 40 di Simone Marziano.

Come nelle passate edizioni la bellezza coinvolgente dell’arcipelago eoliano non riuscirà mai ad abbattere la carica agonistica dei concorrenti. Si daranno autentica battaglia anche la messinese Albachiara che dovrà mostrare continuità e contezza del duro lavoro svolto in Autunno ed Inverno, e i rappresentanti della vela calabra, Baronesa First 30 di Francesco e Vittorio Focarelli, Milady di Gianfranco Pallaria e Bellablu di Carlo Sanseverino. Non verrà sicuramente in vacanza Antonio Pipitone, che ha allestito un ottimo equipaggio sul suo Dehler Standbyme.

Il programma tecnico prevede la registrazione ed il controllo delle imbarcazioni Giovedì 25 Maggio. Quindi tre giorni di regate sulle boe e regate costiere per l’arcipelago Eoliano. Domenica 28 Maggio chiusura con la premiazione alle ore 17.00.

Le imbarcazioni troveranno dimora presso l’efficiente Porto delle Eolie, mentre l’Amministrazione Comunale curerà in contemporanea il Salina Slow Food per corroborare i concorrenti ed i loro accompagnatori al termine delle regate. ( sportdelgolfo.com)

Share