Coscione : la nostra civiltà senza futuro

di Francesco Coscione

Il TG 2 delle 13 di Domenica 14 Aprile è stato condotto da Marina Nalesso, con un Rosario e un Crocifisso al collo: FINALMENTE! Già una volta era stata polemizzata per questo e lo sarà anche questa volta dai novelli iconoclasti che, direbbe Mughini, aborrono segni e simboli perchè incapaci di essere a loro volta segno in una società insignificante. Il Papa tuona di accogliere le differenze. Giusto, ma noi, italiani ed europei, non siamo più “diversi” ma solo amorfi.

Ecco chi siamo: nel bolognese vogliono togliere le croci dai cimiteri per non offendere le altre religioni; in Olanda si vieta la minigonna alle commesse e impiegate agli sportelli, non per moralità ma per non offendere gli islamici che non l’approvano (non mi pare che nei paesi arabi le donne si tolgano il velo per rispetto delle occidentali); in alcune scuole spagnole hanno tolto dalle librerie Cappuccetto rosso e la Bella addormentata perchè sessiste; i libri delle elementari dove c’è scritto che papà lavora e mamma stira sono discriminatori e sessisti.

Adesso siamo più furbi ma il dieci Maggio del 1933 in tutta la Germania si bruciò sul rogo della nuova ideologia, una parte enorme della cultura dando alle fiamme migliaia di libri unici. Nel 2011 i Talebani distrussero i Buddha di Bamiyan perchè sculture idolatre. L’Europa, anzi gli europei, non hanno voluto che fossero menzionate le radici cristiane del vecchio continente nella Costituzione perchè siamo laici.
Non è questo. Siamo paurosi, incapaci di vivere concretamente il simbolismo e così lo cancelliamo. Stiamo annientando simbolicamente l’uomo, le sue tradizioni, le sue idee e anche il suo pensiero. Abbiamo paura delle parole e così le cambiamo.

Ci siamo convinti che una donna che non lavora fuori casa e che fa la Madre e la Moglie sia una specie di persona repressa e malformata mentalmente che non si è realizzata, poverina; che chi crede in Dio sia un sognatore credulone incapace di concretezza; che chi pensa che la Patria sia un valore per cui milioni di persone hanno dato la vita sia una cosa vecchia, ridicola e inutile. Quelli che la pensiamo così, secondo la nostra senatrice Cirinnà, che da questa patria è pagata, è una vita di m….

Aldo Moro che andava in spiaggia in giacca e cravatta perchè dovunque si vedesse che era un uomo di stato, si rivolterà nella tomba vedendo chi ha preso il suo posto.
A me non piace questa società, non voglio vedere un bambino a cui danno pillole per fermare la pubertà perchè poi decida che genere essere, non voglio vedere figli nati dalla nonna, col seme del figlio e l’ovulo della sorella del compagno, non voglio vedere nazioni che discuteranno se approvare il matrimonio fra umani e animali o robot.

Assurdo? In Giappone un trentenne ha sposato un ologramma. Questa società è un contenitore vuoto e chi arriva lo riempie. Presto la nostra civiltà non esisterà più, nella storia è successo molte volte.

Share