Corrieri alla De Luca : indagine per conoscere verità nascoste su ospedale e servizi sanitari

di Daniele Corrieri

Basta chiacchiere!

Ospedale di Lipari : E’ tempo di verità e soluzioni

Gentilissimo  Consigliere Comunale,  dott.ssa  Tiziana de Luca,

mi rivolgo  a Lei,  persona sensibile ai problemi del territorio e molto attiva da quando è stata eletta con il record di preferenze.

Il mio appello interessa tutta la comunità eoliana , con l’auspicio che Lei possa coinvolgere i consiglieri di minoranza e maggioranza  e le tre amministrazioni di Salina,  per una immediata indagine conoscitiva , successivamente portata in Consiglio Comunale da relativa autoconvocazione; il tutto per informare la cittadinanza e gli eoliani sulla situazione, reale, in cui versa l’ospedale di Lipari.

Le segnalo che nel 2015, nel 2016, nel 2017 l’attuale Presidente del Consiglio Dott. Giacomo Biviano, ha fatto esposti e denunce in ogni sede, ma zero risposte, senza considerare l’Ospedale San Raffaele che ci venne promesso a marzo del 2016!

Pertanto:

Possiamo sapere quali figure professionali mancano nella nostra struttura ospedaliera?

Se mancano, quali sono i motivi di queste assenze o inadempimenti ?

Che assistenza hanno gli invalidi gravi che sono ben 40 su tutto il territorio?

Quanto costa una sala di rianimazione e un equipe medica collegata?

Quanti interventi con elicottero del 118 ci sono durante l’anno e a quanto ammonta la spesa annuale degli elicotteri?

Quanti problemi risolve  la nostra comunità con una sala di rianimazione e a quanto si ridurrebbero gli interventi degli elicotteri?

La Regione parla di costi da abbattere, ma se da vostra indagine risulta che:

l’elicottero costa più di una sala rianimazione e di un equipe medica collegata, perché non si attua un vero progetto di sala rianimazione per l’ospedale di Lipari?

Sapete che spesso se qualcuno arriva grave in ospedale e ha bisogno di una sala di rianimazione e anche se richiesto l’intervento di  un elicottero non si ha la certezza di dove e quando verrebbe trasferito?

Sapete che spesso qualsiasi trasporto in elicottero è vincolato ad attese per trovare una soluzione di posto letto su terra ferma?

E’ possibile, una volta per tutte, per la comunità  eoliana,  trovare risposte  ai problemi della sanità con  una vera iniziativa risolutiva?

Io sono fiducioso che questo mio appello abbia un seguito e che entro un mese attraverso un Consiglio Comunale (magari con la presenza dei 3 comuni di Salina), ci siano risposte e relazioni all’attuale situazione, ricordando a tutti che oltre ai residenti delle 7 isole, bisogna pensare a circa 700 mila turisti che visitano le nostre isole.

Cordialmente
Daniele Corrieri

Share