Consiglio comunale: China non dermorde e scrive anche alla Corte dei Conti

Giulio China

Giulio China

Lipari- Giulio China non demorde. Intende fare luce sulla posizione di Giuseppe Finocchiaro, primo dei non eletti della lista Mpa a precederlo per l’ingresso in Consiglio comunale, al posto del dimissionario Emanuele Carnevale. E scrive. Anzi, continua a farlo. Per conoscere altri pareri, dopo quello del Segretario generale dello scorso 9 dicembre che sostanzialmente dà il via libera all’insediamento di Finocchiaro. In una nota inviata al Sindaco, al Presidente del Consiglio, al Segretario generale, al Dirigente del servizio Ragioneria; ed ancora al Responsabile dell’ufficio legale , al Capo area del servizio urbanistica e per conoscenza alla Corte dei Conti , pone nove domande. L’ex Vicesindaco chiede di sapere:

Se l’hotel Bounganville di Lipari alla data delle dimissioni del consigliere Carnevale era in possesso del certificato di abitalibità e agibilità ?

Se l’hotel Bounganville alla data odierna ( 16 dicembre) dispone del certificato di agibilità ed in caso contrario se sono stati presi dei provvedimenti ?

Se dopo le dimissioni del consigliere Carnevale risultano apportate delle modifiche all’assetto della società Bouganville s.a.s. di Giuseppe Finocchiaro e Giovanna Lisa Finocchiaro ?

Se alla data delle dimissioni del consigliere Carnevale la citata società risultava essere debitrice nei confronti dell’ente di somme dovute ( oneri concessori , etc.) ?

Se alla data odierna la citata società risulta ancora essere debitrice nei confronti dell’ente di somme ( oneri concessori, etc.)

Se alla data odierna la citata società ha saldato l’eventuale debito all’ente e per intero ?

Se alla data delle dimissioni del consigliere Carnevale esisteva un contenzioso giudiziario tra la società Bounganville s.a.s. ed il Comune di Lipari ?

Se alla data odierna esiste ancora l’eventuale contenzioso giudiziario tra la società Bounganville s.a.s. e il Comune ?

Se la vigente normativa prevede dei tempi entro i quali bisogna provvedere alla nomina del nuovo Consigliere per rendere funzionale la composizione del Consiglio comunale.

China ha chiesto una risposta entro e non oltre cinque giorni altrimenti si rivolgeràall’autorità competente , a difesa della propria posizione.

Share