Cineforum: chiusa rassegna sul Sessantotto con messaggio di Bernardo Bertolucci

(Comunicato) Anche questa rassegna di cineforum è giunta al termine, e rimane scolpita nel cuore di chi ha contribuito a renderla “un’oasi di protezione” dal deserto che c’è intorno! Come l’arte che deve portare il desiderio dell’uomo per l’ideale,  l’arte del cinema, in questi tre anni di cineforum, ha simboleggiato il significato della nostra esistenza nell’isola in periodi meno favorevoli, facendoci capire che senza di essa, la vita diventa impossibile.

Oasi anche di “resistenza”, di duro esercizio alla lotta che ci giunge anche dall’esterno: sono quei preziosissimi e affettuosi saluti in videomessaggio inviateci dai registi di alcuni film presenti nella rassegna che, entusiasti dell’iniziativa, ci urlano “Viva il cinema”! O come quello di ieri sera, mandatoci, per l’ultima proiezione prevista, da parte del regista emiliano Bernardo Bertolucci… si, proprio lui, quello di “Ultimo Tango a Parigi” proiettato, tra l’altro, a Lipari negli anni 70 quando di cinema nell’isola ce n’erano ben tre!!! Il Maestro del grande cinema italiano, nel videomessaggio proiettato nella nostra piccola “sala cinema” ci racconta di quando, nell’estate del Sessantotto era a Panarea e nei giorni in cui si recava a Lipari, ricorda, veniva invasa Praga; inoltre, nell’augurarci una buona visione al suo film, Bertolucci, ci invita a guardare le cose con “quella passione che, penso, la vostra generazione dovrebbe avere nei confronti di quelli che arrivano dal lontanissimo secolo che si chiama il Novecento.”

Noi ci stiamo provando, Zio Bernardo… e nell’attesa che un giorno l’arte si possa manifestare concretamente anche nel nostro piccolo territorio, non possiamo che ringraziare “l’Associazione SS Cosma e Damiano” e in particolar modo, la fiducia e la disponibilità del parroco Don Giuseppe Mirabito, che in questi anni hanno reso possibile la realizzazione di una realtà, come quella di un cinema.

liberty ban

tarnav 2018 15%

caronte-new

Share