Chiofalo : Mimmo Lucano e l’indifferenza…

di Luca Chiofalo

Mimmo Lucano è un uomo buono.
Lo leggi nei suoi occhi, lo comprendi dalle sue parole semplici ma profonde.
Mimmo Lucano era il Sindaco di Riace, un modello di accoglienza che funzionava, un paese ripopolato dai migranti e in cui il primo valore era l’umanità.
È stato rimosso e messo sotto indagine (vedremo gli esiti) per presunte irregolarità amministrative legate proprio al suo sforzo di accoglienza, operato senza fini di lucro ma con il solo scopo di dare una speranza a degli esseri umani ed un futuro a Riace.

Soffia forte oggi in Italia il vento nefasto dell’intolleranza e della discriminazione, del rifiuto del “diverso”, dell’odio verso lo “straniero”, anche se in difficoltà o in serio pericolo. L’indifferenza verso la sofferenza altrui misura lo smarrimento del nostro paese.

Andiamo spediti (e con la spinta irresponsabile e convinta di attori politici di primo piano) verso una società chiusa e disumana che non ha nessun futuro.
Sarò controcorrente in questo momento storico, ma credo che mettendo prima l’umanità si è Italiani migliori.
Viva gli uomini come Lucano!
Viva chi ha conservato l’anima ed il rispetto per la vita e la dignità di tutti gli esseri umani.
CORDIALMENTE

( Pubblichiamo con piacere, come sempre, le riflessioni di Luca Chiofalo; tuttavia , su questo argomento, non ne condividiamo appieno il pensiero. Credo , fortemente, che il nostro resti un paese accogliente semplicemente perchè, culturalmente, siamo fatti così. E siamo portati , di conseguenza, a tendere la mano, sempre, verso chi soffre e chi scappa da guerre e povertà. Gli italiani, quindi, non hanno perso la loro umanità. Hanno, soltanto, aperto gli occhi di fronte ad un finto buonismo che ha consentito di far entrare nel nostro paese anche , e purtroppo, tanta gente che da guerre e carestie non scappava , e non scappa, di certo. Il punto è sempre questo .  P.P.)

Share