Chiofalo : il senso civico che ci manca

di Luca Chiofalo

Non si fa in tempo ad apprezzare intenzioni e lavoro di amministrazione e uffici comunali nel migliorare il decoro del territorio eoliano che qualche “genio” indigeno pensa bene di smorzare gli entusiasmi…
Così, scompaiono graziose piantine (da un 1 euro!) dai vasi appenna sistemati su vie e piazze del centro storico.
Così, aree appena bonificate da rifiuti ingombranti e minuti tornano dopo qualche ora colme di spazzatura e scarti di ogni genere.

E scusatemi, ma il pretesto che il servizio di raccolta è stato in qualche caso deficitario non regge davanti allo spettacolo indecente di scaldabagno e materassi depositati ovunque per il paese e che potrebbero essere invece gratuitamente destinati ad apposita area di smaltimento!
Questo dimostra che, al contrario di come spesso si sostiene, il problema prima che pratico e “politico” è culturale e che il marcio non sta solo a “palazzo”.

Se ogni cittadino che abita il meraviglioso territorio delle Eolie non comprende che gli spazi ed il patrimonio pubblico vanno rispettati e considerati come se si trattasse di casa propria e di cose proprie (perchè lo sono, facendo uno sforzo di comprensione), non potrà mai esserci un’amministrazione comunale in grado di far funzionare servizi, tenere l’ordine e valorizzare le nostre isole.
Coraggio, proviamo a remare tutti nella giusta direzione…!

CORDIALMENTE

DAL CATANESE ARREDAMENTI

LE OFFERTISSIME

IMG-20190413-WA0000

Share