Il giornale di Lipari

Sicilia News

Palermo, una scuola sarà intitolata ad Alessandra Siragusa

1511198_10202147929531834_748618382_nSaverio Merlino ci segnala il seguente articolo

Una scuola di Palermo sarà intitolata alla memoria di Alessandra Siragusa

La Commissione comunale Toponomastica, riunita questa mattina a Palazzo Ziino, ricordando Alessandra Siragusa e lo straordinario impegno e il grande lavoro rivolto in tutta la sua vita al mondo della scuola, ha deliberato di intitolare una scuola della città alla sua memoria. More

Bimba nata morta , aperta inchiesta

Era il loro primo figlio, sposati da poco avevano deciso di metterlo al mondo per allietare la loro unione. Ma le cose sono andate diversamente. Sabato pomeriggio quando la mamma, appena 20 anni, ha partorito nel reparto di Ostetricia del Policlinico, la bambina è nata morta. I genitori hanno quindi deciso di presentare una denuncia ai Carabinieri. Il sostituto procuratore Alessia Giorgianni ha aperto un fascicolo More

NCD non sosterrà il governo Crocetta

“La coerenza ci impone la correttezza. Siamo all’opposizione e rimaniamo come forza d’opposizione, avendo perso le elezioni. Non chiediamo e non chiederemo nulla, incalzeremo questo Governo regionale che non ha una maggioranza politica in Aula e in casi eccezionali, come è successo per i precari, saremo responsabilmente attenti. Per tutto il resto le scelte politiche non ci appartengono e noi le controlleremo e contrasteremo”. Lo ha detto Renato Schifani More

Crocetta avverte: Bilancio e finanziaria a rischio

rosariocrocetta2Riprende oggi all’Ars il dibattito sulla finanziaria regionale, ma il presidente della Regione Rosario Crocetta è preoccupato per gli emendamenti presentati che, se accolti dall’aula, potrebbero far saltare tutti gli equilibri e provocare il default. Se il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone ritiene che alcune poste non siano corrette e ne ha chiesto la verifica, secondo il presidente della Regione “c’è il rischio concreto di fare saltare Bilancio e Finanziaria con effetti gravissimi.” “Sarà un bilancio – ha, infatti, avvertito – di rigore e solidarietà nel quale faremo quadrare i conti. Lo scopo dei risparmi – ha avvertito – è quello di stabilizzare e, di conseguenza, ridurre il precariato. Ci opporremo a qualunque spinta volta ad aumentare le spese. Altrimenti c’è il rischio concreto di far saltare bilancio e finanziaria con effetti gravissimi”. More

Ars, su bilancio e finanziaria si torna in aula martedì 7

arsArs, lavori d’Aula rinviati a martedì 7 gennaio 2014 (h.16)

L’Assemblea regionale siciliana nella seduta di sabato 4 gennaio 2014, presieduta dal Presidente Giovanni Ardizzone, ha avviato la discussione generale dei documenti finanziari della Regione con la relazione di maggioranza, svolta dal relatore e presidente della Commissione Bilancio, onorevole Nino Dina, e quella di minoranza, svolta dall’onorevole Marco Falcone. Al dibattito è intervento anche il Presidente della Regione. More

Musei aperti nei giorni festivi, Crocetta revoca provvedimento

(ANSA) – PALERMO, 3 GEN – Domenica e lunedì prossimi musei e siti archeologici in Sicilia saranno regolarmente aperti. Ne da’ notizia il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, dopo l’incontro nel pomeriggio, con l’assessore ai Beni culturali Mariarita Sgarlata e il dirigente del dipartimento Sergio Gelardi. Il dipartimento ha già predisposto la revoca del provvedimento con il quale si informava della chiusura domenicale dei siti e che aveva suscitato la netta opposizione del governatore.

Crocetta: la domenica i musei devono restare aperti

rosariocrocetta3Musei siciliani chiusi la domenica. Anzi no. E’ polemica tra il governatore Crocetta e l’assessore regionale ai Beni culturali Mariarita Sgarlata insieme al dirigente del dipartimento Sergio Gelardi dopo la diffusione della nota che prevede le porte chiuse all’arte durante i giorni festivi. “La domenica musei e siti archeologici devono assolutamente rimanere aperti”, replica il presidente della Regione all’Ansa, bocciando così senza riserve il piano assessoriale finalizzato a contenere i costi a fronte dei miseri incassi dei siti artistici e archeologici dell’Isola. More

Province, dai commissari ai “tutori”

A Messina confermato Filippo Romano

Arrivano i commissari straordinari per gestire le Province regionali in questi 45 giorni di tempo che separano dalla riforma o dal ritorno al voto. Il Governo ha deciso di precedere non alla proroga in regime ordinario ma alla scelta di 9 “tutori” delle province ed a sorpresa sono solo 7 le conferme mentre due commissari sono “nuovi di zecca”. More

Scossa magnitudo 3 tra Patti e Milazzo

(Adnkronos) – Una scossa di magnitudo 3 e’ stata registrata alle 7,13 sulle coste nordorientali della Sicilia, in provincia di Messina. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete sismica nazionale dell’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) nel distretto sismico Golfi di Patti e di Milazzo. More

Crocetta: superato target nazionale fondi eu

(ASCA) – Palermo, 24 dic – ”La Regione Sicilia ha superato il target nazionale per l’impiego dei fondi europei di 3 milioni 773 mila euro, evitando un disimpegno di circa 200 milioni”. Lo ha affermato in una nota il presidente della Regione, Rosario Crocetta. ”A chi dice che facciamo solo teorie – ha ribadito – rispondiamo con le cifre di un lavoro instancabile che e’ stato realizzato con l’impegno di tutti, dagli assessori ai dirigenti e che determinera’ quella svolta di cui ha bisogno la Sicilia. Una svolta di legalita’, trasparenza ma anche di lavoro e sviluppo”. Il presidente ripone grande fiducia nella sua sua regione, e conclude dicendo: ”La regione siciliana sta cambiando, diventa piu’ europea”.

Siremar-CdI, Trizzino convoca Commissione

navialiscafiSeminara: in venti mesi rilanciata società decotta da 30 anni di gestione pubblica”

Il presidente della IV Commissione all’Ars, Giampiero Trizzino (M5S) vuol vederci chiaro sull’avviato procedimento di revoca della concessione a Siremar – CdI per inadempienze contrattuali. Trizzino avrebbe già chiesto l’accesso agli atti per una valutazione di merito e giorno 27 dovrebbe riunirsi proorio la Commissione alla presenza dei sindaci delle isole minori. More

Siremar-CdI, Bartolotta… da interpretare, Severino no

“Si tratta di voci false e tendenziose. Al momento non non risulta alcuna revoca”. Questa la precisazione dell’assessore regionale ai trasporti, Nino Bartolotta, sulla possibilità che venga revocata la concessione a Siremar-Compagnia delle Isole. Tuttavia, ci chiediamo che significa ” al momento” ? C’è una procedura avviata che porta alla revoca o no ? Di certo è più chiara la dirigente Salvatrice Severino. «Siamo ancora- ha spiegato- in fase di riflessione. Ma anche nel malaugurato caso di rescissione, i servizi marittimi sarebbero assicurati e il personale garantito. Da questo punto di vista non c’è pericolo». Compagnia delle Isole dovrà dimostrare entro il 31 dicembre di aver risolto le criticità che le sono contestate per inadempimenti contrattuali. Altrimenti, si andrà a nuova gara.

Respinta richiesta di servizi sociali per Cuffaro

Il Tribunale di sorveglianza di Roma ha respinto la richiesta di affidamento ai servizi sociali per l’ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro che sta scontando in carcere una condanna a sette anni per favoreggiamento alla mafia. All’istanza, fatta dai legali dell’ex politico, si era detto favorevole il pg della Corte d’Appello. More

Uiltrasporti: revoca concessione CdI dannosa per lavoratori e turismo

aliscafi 1“Se la volontà della Regione Sicilia fosse quella di revocare alla Compagnia delle Isole la concessione dei servizi di collegamento con le isole minori sarebbe un grave atto che rappresenterebbe un grave danno per i lavoratori dipendenti della Compagnia e ancor più per la Regione stessa da un punto di vista turistico e più complessivamente sul piano socioeconomico”. More

Sicilia, stipendio parlamentari scende a 11 mila euro lordi

arsVia libera dall’Assemblea regionale siciliana al cuore del ddl sulla spending review. Si tratta della riscrittura dell’art. 2.9 avvenuta nelle ultime ore e che, dopo una giornata di serrati confronti nella maggioranza, prevede la stabilizzazione del tetto massimo per lo stipendio dei parlamentari a 11.100 euro lordi in luogo degli attuali 16.000. L’indennita’ e la diaria spettante ai deputati subira’ la variazione dell’indice Istat del costo della vita. Il parlamento individuera’ le cariche interne a cui spettera’ un indennita’ di funzione nei limiti di 2.700 euro lordi mensili. Al presidente della Regione e a quello dell’Ars spettera’ un’indennita’ mensile lorda equivalente: “Cosi’ sapremo quanto guadagna il presidente della Regione”, ha chiosato il numero uno dell’Assemblea Giovanni Ardizzone che si e’ speso molto per il recepimento dello spirito delle previsioni del decreto Monti. More