Cascione : no a dossi della vergogna, si a ” zebre rialzate”

di Francesco Coscione

zebre-rialzateNel tardo pomeriggio di ieri sono rimasto bloccato davanti al panificio Martino mentre cercavo di attraversare la strada nella vana speranza che qualcuna delle auto che sfrecciavano si fermasse per darmi la possibilità di passare dall’altra parte. A pochi metri c’è un vergognoso pezzo di plastica che i cartelli indicatori e pochi altri si ostinano a chiamare “dosso dissuasore”. La totale inutilità di questi aggeggi è sotto gli occhi di tutti fatto salvo il fatto di aver messo a tacere la coscienza di chi li ha scelti.

Nelle città civili si posizionano gli attraversamenti pedonali rialzati, come da foto, che, quelli si, impediscono alle auto di tenere una velocità elevata come succede nelle nostre anarchiche strade. Non opponiamo motivazioni economiche, si effettuano solo rialzando l’asfalto e praticamente non hanno manutenzione contrariamente a quelli che abbiamo noi che si stanno frantumando, vedi via Falcone Borsellino, lasciando scoperti i perni in modo molto pericoloso. A Capo d’Orlando si stanno per posizionare 37 telecamere per la sorveglianza del territorio, a Lipari quando??? Costi? Se diamo l’appalto a una ditta truffaldina moltissimo, se incarichiamo qualche giovane informatico molto poco. Un’ottima telecamera da videosorveglianza costa 60 € e può essere connessa in rete facilmente e , con la scheda interna, può registrare per giorni ciò che accade.

Continuo a domandarmi sempre la stessa cosa: ma siamo solo i cittadini a circolare nelle nostre strade o le usano anche gli amministratori? Siamo solo noi poveri mortali a vedere l’ assoluta anarchia territoriale, la mancanza totale di rispetto delle regole, i comportamenti da paesi dei narcos?

Qui non si tratta di fare grandi opere, questo è il quotidiano! Naturalmente questo discorso verrà strumentalizzato come attacco all’amministrazione, è lo sport più praticato nel nostro comune. Un cittadino ha il diritto/dovere di porre quesiti e critiche soprattutto se ha votato. Qui purtroppo pensiamo che le critiche debbano venire solo dall’opposizione e che la maggioranza debba essere “silenziosa” come in ogni ……… che si rispetti.

Non importa, io sono fuori dal coro, dalla maggioranza silenziosa e dall’opposizione. Io sono un “uomo qualunque” che dice ciò che pensa per stimolare chi deve fare. Non ascolta nessuno? Pazienza, la sera quando vado a dormire, almeno da questo punto di vista, avrò la coscienza a posto.
P.S. Un sentito grazie all’autista di quell’ Ape 50 che si è fermato per farmi attraversare la strada ieri sera.
Francesco Coscione

Share