Caolino, Lentsch spazza via le polemiche: “Amo Lipari, lasciatemi fuori dalle vostre diatribe politiche”

masimo lentschLipari- ” Lasciatemi fuori dalle vostre diatribe politiche, non sono un politico, sono un imprenditore innamorato da vent’anni di questa isola, isola che rispetto sopra ogni cosa così come ho sempre rispettato la gente che la popola, lasciatemi stare, sono un forestiero nulla mi appartiene di questa isola, l’amo solamente!! Da piu’ di vent’anni dò lavoro a 20 isolani e relative famiglie per non parlare delle imprese (anch’esse tutte isolane) coinvolte prima nella costruzione della cantina e ora nel ripristino delle Cave di Caolino.

Sulle Cave di Caolino ho gia’ parlato, tutti potranno accedervi, senza permessi e senza alcun onere. L’accesso alle Cave sara’ chiuso solo ad auto e moto nel pieno rispetto di un’ordinanza comunale e delle leggi, l’area e’ stata ripulita da tonnellate di immondizia, rovi e oggetti di ogni tipo (una discarica a cielo aperto documentata). Lavoro tutti i giorni dalla mattina alla sera in quella cantina per fare sempre meglio e sempre di più. Chi ha dubbi su di me, sulla mia onesta’ e sulla mia integrita’ venga a parlarmi di persona e di persona mostrero’ quello che ho fatto e quello che faro’. Grazie “.

Così Massimo Lentsch, proprietario della Tenuta di Castellaro , in un post su Fb , sulle polemiche in Consiglio comunale e sui sopralluoghi a Caolino dopo la chiusura agli autoveicoli dell’ultimo tratto di strada che conduce al sito. L’imprenditore bergamasco ha ribadito le sue intenzioni per la valorizzazione delle ex cave, peraltro luogo vincolato .

Certo è che se a Lipari si lavorasse di più e si parlasse di meno , agitando chissà quali fantasmi, avremmo un’isola decisamente diversa…( p.p.)

MassaggiMov-PARK

Share