Tarnav collegamenti veloci

Amp: inchiesta su quella di Milazzo, a Lipari argomento congelato

Inchiesta della Procura della Repubblica di Barcellona sull’istituenda Area Marina Protetta di Milazzo dopo due esposti presentati da un gruppo di pescatori attraverso l’avv. Maria Rosa Cusumano. Nella perimetrazione non si tiene conto che nella rada di Milazzo c’è un polo industriale con un intenso traffico marittimo commerciale che determina anche un inquinamento acustico, nonchè la vicinanza a poco più di un miglio sul lato ovest di un depuratore.

Il documento redatto dall’avvocato Maria Rosaria Cusumano mette in risalto anche la presenza di due secche che sono state limitate da una zona speciale inesistente.«In questo modo – spiega il legale Cusumano – tra i vincoli della marineria, l’inquinamento del mare nella zona di Ponente dove insiste un depuratore e la riserva, i pescatori non potranno più svolgere la loro attività».

Per quanto riguarda Lipari, invece, pare che l’argomento sia stato congelato dopo la contrarietà dei soggetti interessati nel corso degli incontri promossi dall’Amministrazione comunale.  Del resto prima di giungere ad una ipotesi di perimetrazione, come aveva raccomandato anche l’assessore regionale Maurizio Croce, bisognava sentire preliminarmente la popolazione anche se , va puntualizzato, non si è mai discusso nel merito di una proposta.

sergio costanzo

eolie-wedding-expo

Share