Tarnav collegamenti veloci

Lipari, aliscafo Liberty Lines sugli scogli

foto Francesco Mandaran o

foto Francesco Mandarano

Lipari- Aliscafo Cris M di Liberty lines , diretto a Salina, al comando di Salvatore Arena, contro gli scogli di Monte Rosa, zona “Tufazzi”, intorno alle 20,30. Quarantuno i passeggeri a bordo , tra i quali diversi bambini, più i sei dell’equipaggio. Un ferito grave per un trauma cranico, G.L.C. 43 anni di Leni ( a Messina con l’elisoccorso) , una donna incinta , un marittimo e un passeggero con una gamba fratturata, trasferiti in ospedale insieme ad altri che necessitavano di assistenza per fastidi vari. E meno male che ci sono ancora nell’isola un pronto soccorso e un ospedale che possono far fronte ad emergenze di questo tipo. La Guardia costiera ha coordinato tutti gli interventi con la collaborazione dei Carabinieri, della Protezione civile comunale , della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco.  I primi soccorsi sono stati effettuati dalle motonavi private Regina dei Mari

, Paloma e Lipari Island che, dopo la prima verifica dell’accaduto del traghetto ” Pietro Novelli” in arrivo da Milazzo e dirottato sul posto, hanno prestato i primi interventi trasferendo oltre che i feriti , anche i passeggeri al porto comprensibilmente sotto shock per l’accaduto.

21463217_1611838405545436_2292648952974884475_nMolti di essi , assistiti da diversi volontari in porto, hanno ugualmente raggiunto Santa Marina e Rinella con l’aliscafo Natalie messo, appositamente, a disposizione dalla società. Durante il trasferimento dei feriti sulle ambulanze, nel porto di Sottomonastero , un anziano di Lipari che stava assistendo all’evolversi della situazione è caduto dal marciapiedi procurandosi un trauma cranico.

cris m 2E’ stato, trasferito, anch’egli , con una delle ambulanze presenti, tra Croce Rossa, 118 e ospedale, al pronto soccorso.

” L’aliscafo è salito improvvisamente sugli scogli ad alta velocità – ha dichiarato Giuseppe Donato di Leni, a bordo in quei drammatici momenti-  ed è stata la nostra fortuna perchè ha rallentato la sua corsa. Pochi istanti dopo, l’impatto violentissimo. I passeggeri seduti nei primi posti e chi si trovava in piedi sul ponte sono volati per terra e hanno avuto la peggio”. Nonostante lo scarrocciamento sugli scogli il serbatoio del mezzo, come verificato dalla Guardia costiera, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, è rimasto intatto e non ci sono pericoli d’inquinamento . Il comandante Arena, l’anno scorso, si trovava al comando del “Masaccio”, nell’incidente a Stromboli, contro il molo d Scari.

IMG_20170908_210839

Share