Acqua : integrazioni dalle navi cisterna ma Musumeci intende affrontare questione dissalatore

il vertice in Prefettura

il vertice in Prefettura

Lipari- Affrontata in Prefettura, su richiesta del Vicesindaco con delega al settore idrico Gaetano Orto e del sindaco Marco Giorgianni il problema della carenza idrica nell’isola alla luce delle inadempienze , per problemi strutturali, del dissalatore. Inadempienze che , è stato rimarcato, non sono imputabili al gestore, la Sopes, che dalla Regione ha avuto in consegna un impianto che può produrre fino a poco più di 5000 mc d’acqua al giorno invece di 9000. All’incontro, presieduto dal Prefetto di Messina, dr.ssa Maria Carmela Librizzi, hanno partecipato il Capo di Gabinetto dell’Assessore Regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, il Dirigente Generale del Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti oltre al Sindaco e al vicesindaco di Lipari.

L’amministrazione si è impegnata a presentare il piano del fabbisogno idrico aggiornato dei dati sul contributo di sbarco e della Tari dai quali si evince un incremento pari al doppio delle presenze sul territorio rispetto a dieci anni fa e un aggiornamento anche per il piano regionale degli acquedotti.

Dalla Prefettura è giunto , comunque, l’ok all’invio delle navi cisterna integrative dei quantitativi idrici mancanti per affrontare serenamente l’estate. E sul dissalatore, come annunciato dal vicesindaco Orto, viva è l’attenzione del presidente della Regione Musumeci che si è fatto direttamente carico della questione. ” A noi – ha dichiarato Orto- non interessano i motivi per i quali l’impianto non produce per quanto dovrebbe. Questi sono problemi che deve risolvere la Regione. A noi interessa che l’impianto funzioni”. 

Per quanto riguarda la distribuzione lo stesso vicesindaco ha annunciato che sono state risolte delle criticità in alcune zone come alla Maddalena con l’installazione da parte della Geomar di un nuovo motore a Pignataro capace di pompare 165 litri di acqua al minuto ma che lo stesso, in assenza degli opportuni interventi al dissalatore, non può essere mantenuto in funzione per più di tre ore altrimenti si svuota la vasca.

Frattanto per quanto riguarda i lavori alla condotta fognaria nel tunnel , gli stessi sono stati affidati alla ditta di Angelo Biviano,

0001

 

Share