TARNAV - gif Natale

“A ‘gniscàta”!

gniscata

“A ‘gniscàta”!

C’è na storia ca vi vògghiu raccuntàri
Cu sapùri di lu mari e di lu sali
Di cristiani ca vuliiunu travagghiàri
Ca fatica scongiurari tutti i mali

Piscatùri dalla tradizione antica
Lu mistéri chi è chiù vecchiu di lu mùnnu
Non è chiddu chiù famoso che si dica
Fa girare ntà lu mari tunnu tunnu

Lu rispettu pa fatica di cristiani
Ca non ròbbanu e rispettanu lu mari
Scappa comu fùssi acqua tra le mani
E la storia non può mai dimenticari

Che la pesca è stata ed è l’economia
Che ha sorretto tutto quanto il territorio
Non si può tradire in nome di un Messìa
Affamando tutto quanto il comprensorio

Eran belli i tempi in cui era abbondante
La cattura che ancora più ti aggrada
Ogni giorno era qualcosa di eclatante
E bastava anche solo un Pescespada

Ora servon dissuasori per delfini
Inventati da studiosi di settore
Più ci guardo e più sembriamo dei cretini
Gregge nelle mani di qualche pastore

Confidando di poter tornare in mare
Pi calàre cònzu ca sò bella ‘gniscàta
Ca cu pìsca voli sai sulu piscàri
E finèmula dai cu sta gran minchiata

E lu iòrnu ca festeggiu un salvamento
Che è prova vera sai di ciò che dico
Che si possa uscire da questo sgomento
E si torni a fare il mestiere antico

Di chi pesca in maniera artigianale
Con onore e rispetto pi li pìsci
Senza mai aver l’intento di far male
Senza regole fatte da cu non li capisci

Che le leggi quando fatte sulla sedia
Vanno bene solo dentro ai Ministeri
E non serve poi coinvolgere anche i Media
Se chi le fa non onora i suoi doveri

Ma speriamo che la natura maliàrda
Ci consenta di godere dei suoi frutti
Condannati a liccàrinni na sàrda
C’è la crisi.. ma se c’è non c’è per tutti!

Original by Marco Miuccio

Share