” 3 pecore viziose ” : al Teatro del Castello la compagnia Piccolo Borgo Antico

68323494_1175347692648748_7407076460965396480_n

(Comunicato) Dopo il successo di pubblico con il grande classico “Uno, nessuno e centomila”, il Piccolo Borgo Antico cambia nuovamente volto e questa volta porta in scena una commedia esilarante. Il Piccolo Borgo Antico si lascia alle spalle una grande serata, quella dell’8 agosto. Un capolavoro, una scommessa che ha sorpreso per la partecipazione. Centinaia le persone presenti.

Tanta la commozione degli attori applauditi e incoraggiati dalla prima scena. Un lavoro importante che ha lasciato senza fiato. I fili del gioco di maschere pirandelliane mossi con leggiadra bellezza in una location eccezionale e la presenza inaspettata del presidente FITA Sicilia, Antonella Messina.

Un testo complesso, che ha trovato nella mano della regista Tindara Falanga la massima espressione, reso fruibile al grande pubblico mantenendone le peculiarità. Anche per lei colonna portante della compagnia è stata una vera sorpresa: “Vedere il teatro riempirsi con in scena un classico è stato per me una forte emozione.

Ringrazio tutto il pubblico presente perché nonostante il caldo, la strada in salita per arrivare da noi, la scalinata comunque ci ha scelto. Ringrazio tutti per la fiducia riposta in noi ad ogni appuntamento. Ringrazio i miei ragazzi, gli attori, perché nonostante il lavoro estivo che in questo periodo è incalzante erano lì con me. Grazie”. La rassegna continua e il Piccolo Borgo Antico torna in scena con la prima di un nuovo lavoro il 13 agosto, Tre pecore viziose di Eduardo Scarpetta. Regia Tindara Falanga.

Share